Focus Incentivi

02.01.2023

Risparmi fino a 15 centesimi ogni kWh grazie alle detrazioni fiscali: il rapporto ENEA

Il rapporto analizza i risultati raggiunti in Italia grazie alle detrazioni fiscali. Spazio anche per le nuove prospettive ed obiettivi europei

Presentato il rapporto annuale ENEA in merito ai risultati raggiunti in Italia grazie alle detrazioni fiscali in risposta alla recessione economica in seguito alla pandemia.

Efficienza energetica e utilizzo delle fonti rinnovabili negli edifici esistenti sono i due obiettivi centrali da perseguire per un maggiore efficientamento e indipendenza dell’UE al fine di sostituire i combustibili fossili con le energie rinnovabili.

Uno sguardo preciso al contesto italiano dove, grazie alle detrazioni fiscali, è stato possibile ottenere risparmi dai 7 ai 15 centesimi per ogni kWh.

 

Detrazioni fiscali: maggiore indipendenza e risparmio

Dopo una prima, importante, parte dedicata agli obiettivi europei da perseguire, il rapporto si concentra sulle detrazioni fiscali attuate in risposta alla fase di grave recessione dell’economia italiana a seguito della pandemia.

A dicembre 2021 si sono registrati 91.880 cantieri aperti collegati a detrazioni fiscali pari a 15,2 miliardi di euro. Gli interventi ammessi alle detrazioni fiscali riguardano per il 47,5% i condomini, per il 33,5% gli edifici unifamiliari e per il 18,9% le unità immobiliari funzionalmente indipendenti.

Il grafico riportato mostra che anche nel corso del 2022 la detrazioni fiscali hanno conosciuto un grande sviluppo, in quanto sono stati completati tutti i lavori iniziati e approvati nel 2021. L’intervento più consistente in termini di investimenti e risparmio energetico è costituito dai sistemi ibridi, riferiti a caldaia condensazione ­­e pompa di calore.

Inoltre, l’installazione dei suddetti sistemi ibridi abbinati ai sistemi fotovoltaici, consente all'edificio di ottenere un miglioramento di ben due classi energetiche, condizione necessaria per l'accesso al SuperEcobonus. Nel 2021, a questo proposito, sono stati ottenuti grandi risultati in merito al risparmio grazie alla sostituzione dell’impianto di riscaldamento, di serramenti e alla coibentazione di solai e pareti contribuendo a minori costi e risparmiando dai 7 ai 15 centesimi per ogni kWh.

 

Detrazioni fiscali: l'indipendenza europea come obiettivo primario

Il rapporto si concentra e da una definizione precisa anche a tutti gli strumenti di detrazione fiscale che sono stati adottati durante il 2021. Tali strumenti sono stati adottati grazie al PNRR e riguardano da un lato la riqualificazione e l’efficientamento energetico degli edifici (Superbonus e Superecobonus), e dall’altro il recupero del patrimonio edilizio (Bonus casa) e il miglioramento del decoro urbano (Bonus Facciate).

ENEA, nel rapporto definisce anche quali sono le azioni chiave che devono guidare l’attività futura dell’UE in ottica di maggiore indipendenza:

  • Giusti meccanismi finanziari per rendere l’efficienza energetica più accessibile;
  • Approccio olistico al design, per incoraggiare l’interdipendenza e la responsabilità condivisa.

Per saperne di più scarica il l’executive summary del rapporto di ENEA!

Documentazione disponibile

Rapporto ENEA detrazioni fiscali
Focus Tecnici - IT

Focus Correlati

In Italia risparmio energetico pari a 2 miliardi di metri cubi di gas grazie agli incentivi. Lo conferma uno studio del Censis
Lo studio mostra i risultati di due anni di incentivi. Risparmio energetico pari a 11.700...
Comunità energetiche rinnovabili: sul tavolo il decreto per incentivi fino a 100€/Mwh
Il decreto è rivolto a sistemi di autoconsumo di energia rinnovabile e comunità energetich...
Incentivi per gli impianti a biomassa: la guida definitiva di AIEL in merito a requisiti e scadenze
AIEL presenta la guida definitiva agli incentivi per gli impianti a biomassa. Conto termic...