Speciale 168
I software per la progettazione integrata degli edifici energicamente efficienti
30.09.2021
Articolo
Redattore: Maurizio Cudicio

Clima, strutture, impianti e tecnologie: gli aspetti da prendere in considerazione per una corretta progettazione degli edifici

Innanzitutto, occorre sottolineare un concetto fondamentale, che a volte sfugge anche ai professionisti del settore: non sono solo le tecniche costruttive e impiantistiche a influire sulla resa energetica di un edificio, ma ci sono anche innumerevoli fattori climatici e ambientali che incidono sul comportamento degli immobili. In Italia esistono infatti sei zone climatiche, determinate dalla somma della differenza in tutti i giorni dell’anno tra la temperatura dell’ambiente interno (convenzionalmente fissata a 20°) e la temperatura media esterna giornaliera. Queste zone vanno dalla lettera A (quella con il clima più caldo) alla F (la più fredda) e ad ognuna corrisponde un periodo di accensione degli impianti di riscaldamento. Oltre alla temperatura in generale, bisogna tenere conto anche di altre condizioni, come l’umidità, la latitudine, la posizione rispetto ai punti cardinali, la salsedine dell’aria, la nebbia, che influenzano la progettazione degli edifici. Come il nostro paese ha una morfologia varia, anche gli immobili hanno forme, strutture e impianti che si basano sul clima e sull’ambiente in cui vengono realizzati: una casa costruita in un piccolo paesino tra le Alpi avrà sicuramente uno studio e un progetto molto diversi rispetto a quelli elaborati per un complesso residenziale che si affaccia sul golfo di Napoli.

È importate ricordare anche che oltre a valutare attentamente le scelte tecniche adottate per ogni fabbricato, bisogna prestare molta attenzione anche alla parte impiantistica, poiché anch’essa gioca un ruolo fondamentale nella resa energetica degli edifici. Ad esempio, in mancanza di un impianto adeguato, coibentare in modo esasperato una parete che confina con l’esterno non sempre porta ad avere benefici energetico-climatici per tutto l’anno: una casa estremamente coibentata, che in inverno non permette al calore di migrare verso l’esterno attraverso la propria struttura, nel periodo estivo potrebbe avere problemi a mantenere una temperatura indoor adeguata, in quanto i carichi endogeni generati all’interno dell’abitazione (derivati dal calore dissipato dagli elettrodomestici per effetto Joule, dalla presenza delle persone e dalla cottura dei cibi) non verrebbero dissipati in modo autonomo, rimanendo di fatto intrappolati all’interno della struttura.

Se in passato questi fattori venivano presi in considerazione fino ad un certo punto, recentemente la tecnologia ha fatto passi da gigante nel campo della progettazione intelligente. Oggigiorno infatti è importante utilizzare i software sviluppati, che sono sempre più in grado di analizzare preventivamente in che modo un fabbricato si comporterà durante i vari mesi dell’anno, permettendo così di ridurre al minimo sia la potenza termica che quella estiva richieste, e di scegliere di utilizzare sistemi in pompa di calore (o tecnologie equivalenti) che non richiedano l’uso del gas metano, anche per una maggiore sostenibilità dell’edilizia.

Progettare in modo efficace e conveniente un edificio richiede l’utilizzo di specifici strumenti informatici, che siano in grado di analizzare diversi parametri e di simulare quanti più scenari possibili. Una condizione fondamentale è riuscire a utilizzare software che siano in grado di interagire con gli altri sistemi che i professionisti del settore della progettazione solitamente usano. Questo è molto importante, per esempio, quando progettista edile e impiantistico hanno la necessità di scambiarsi dei file che devono essere letti velocemente e di generare un modello energetico da utilizzare per tutte le simulazioni successive.

Negli ultimi anni la progettazione si sta gradualmente spostando verso i sistemi BIM, grazie ai quali è possibile generale dei file in formato IFC che possono...


 

In questo Speciale

La progettazione diventa tridimensionale con il BIM
Progettare gli edifici in BIM: il potenziale dei nuovi software per l’edilizia
IFC, il formato aperto dei file per i progetti in BIM
I vantaggi del formato IFC per la progettazione edilizia in ambienti BIM
I software per l’analisi del comportamento energetico dell’edificio
Software e strumenti di calcolo energetico per analizzare comportamento e fabbisogno degli...
Refrigeratori di liquido e pompe di calore commerciali con sorgente aria per installazione esterna BCH2-i e BHP2-i
le nuove gamme Baxi di refrigeratori di liquido e pompe di calore per installazione estern...