Gli speciali

Contabilizzazione del calore e termoregolazione: normativa e tecnologie

La riqualificazione energetica di un edificio dell’800

La riqualificazione energetica di un edificio in provincia di Cuneo con il riscaldamento intelligente di Honeywell

Honeywell Environmental Control (EVC Italia) ha contribuito alla realizzazione di un moderno sistema di riscaldamento e di gestione dei consumi di un edificio in provincia di Cuneo.

La struttura abitativa, costruita a fine ‘800, è caratterizzata da tre unità immobiliari suddivise tra piano terra e primo piano, per un totale di 320 m2 (160 m2 per piano) collegate da un vano scale.

L’impianto di distribuzione, risalente agli anni ‘50, è stato realizzato a colonne montanti in tubi di ferro saldati e nascosti sottotraccia nelle murature. Inoltre, in base alla progettazione iniziale e alla conformazione degli ambienti, il radiatore della cucina del piano primo è posizionato sulla stessa colonna del radiatore del bagno del piano terra, mentre il radiatore del bagno del piano primo è collegato alla stessa colonna del radiatore della camera da letto del piano terra.

Il controllo dell’impianto di riscaldamento per l’intera struttura di Cortemilia era affidata a un unico termostato di tipo on/off che non consentiva di regolare il riscaldamento zona per zona o piano per piano con un conseguente spreco di energia, costi elevati (il metano consumato era pari a circa 5.500 metri cubi all’anno) e scarso comfort abitativo, tanto che in alcune stanze risultava impossibile raggiungere la temperatura desiderata.

Grazie alla competenza e all’esperienza dell’Ing. Marco Bogliacino, è stato possibile portare a termine un progetto di riqualificazione energetica che ha assicurato vantaggi sostanziali in termini di riduzione della spesa, e ha garantito il benessere abitativo che i proprietari cercavano.

Sulla base dello scenario iniziale, il progettista ha proposto di sostituire il vecchio termostato standard con una soluzione in grado di regolare la temperatura dell’intero stabile tenendo conto dei diversi momenti d’uso delle zone, senza dimenticare l’attenzione ai consumi d’energia e ai relativi costi.

La scelta è quindi ricaduta su evohome connected comfort (cc), il sistema di regolazione a radiofrequenza per il “riscaldamento a zone”.

L’installazione è risultata semplice, non ha richiesto alcuna opera muraria e ora ogni area della casa risulta indipendente dal punto di vista dell’impianto di riscaldamento. I proprietari possono così controllare e regolare la temperatura ambiente per ambiente in base a precisi momenti della giornata.