Focus progetti

European Solar Initiative: ecco come la produzione di solare fotovoltaico tornerà in Europa

La Commissione Europea, insieme ad aziende e centri di ricerca, sta sviluppando l’European Solar Initiative, un progetto per riportare e aumentare le attività di produzione di solare fotovoltaico nel mercato europeo

Riportare e potenziare la produzione di solare fotovoltaico in Europa, creando posti di lavoro, portando vantaggi economici e accelerando la transizione energetica.

È questo l’intento di Eit InnoEnergy e SolarPower Europe, che hanno lanciato l’iniziativa European Solar Initiative (ESI) con l’obiettivo di ri-sviluppare l’intera catena del valore dell’industria del fotovoltaico, dalle materie prime al riciclaggio.

Il progetto, sostenuto dalla Commissione Europea con la collaborazione delle principali industrie europee del settore, si inserisce in un contesto economico che vede una costante crescita della domanda del fotovoltaico in Europa, che non viene frenata nemmeno dalla crisi portata pandemia da Covid-19. Anzi, è stato stimato che se questo trend di mercato continuerà, verranno richiesti annualmente 20 GW di energia fotovoltaica in aggiunta a quella attuale, per tutto il prossimo decennio.

L’ESI avrà un riscontro particolarmente positivo sulla situazione economica dell’Europa, in quanto aggiungerà 40 miliardi di euro all’anno  al PIL del continente e creerà  400000 nuovi posti di lavoro, tra posizioni dirette e indirette.

L’Iniziativa europea per il solare fotovoltaico, oltre a contribuire alla ripresa economica dei paesi dell’Unione, porterà dei benefici anche per il clima, accelerando il raggiungimento degli obiettivi del Green Deal europeo.

È ciò che ha evidenziato anche Diego Pavia, CEO di EIT InnoEnergy. “Il mix di domanda del Piano Nazionale per l'Energia e il Clima, il basso costo del capitale, i notevoli successi nello sviluppo tecnologico europeo e un ritorno degli investimenti nel settore ha creato un terreno fertile per una rinascita del fotovoltaico europeo. L'Europa ha imparato dalle sue precedenti esperienze e con il chiaro quadro politico e commerciale del Green Deal, portata e velocità saranno la chiave per sbloccare il potenziale del fotovoltaico".

Le prospettive per lo sviluppo di un progetto per la produzione di solare fotovoltaico in Europa sono rosee: la leadership tecnologica delle aziende europee e l’eccellenza dei centri di ricerca riconosciuta in tutto il mondo hanno portato allo sviluppo di tecnologie avanzate per celle e moduli e ad applicazioni innovative su diversi supporti (su edifici, acqua e terreni agricoli).

Per il raggiungimento degli obiettivi dell’European Solar Initiative sarà decisivo elaborare azioni strategiche che coinvolgano tutta la catena del valore, per arrivare ad espandere il più possibile l’ecosistema industriare del solare europeo.

In quest’ottica, è stata già creata la Business Investment Platform, la piattaforma di ESI che ha come obiettivo colmare il divario tra sviluppatori di progetti e investitori, al fine di riuscire a realizzare quanti più progetti di produzione di fotovoltaico.

Thierry Breton, Commissario europeo per il mercato interno, ha infatti sottolineato come siano necessari accordi e collaborazioni tra le parti interessate per arrivare a una trasformazione industriale di successo. "Accolgo con favore e appoggio l'Iniziativa solare europea e spero che presto godrà dell'attenzione degli investitori perché esiste un business case dietro di esso. Iniziative come l'iniziativa solare europea sono molto benvenute per rafforzare la resilienza dei nostri ecosistemi industriali, evitare dipendenze critiche e, naturalmente, creare lavori di qualità."
 
Articolo: European Solar Initiative: ecco come la produzione di solare fotovoltaico tornerà in Europa
Valutazione: 0 / 5 basato su 0 voti.
Richiedi informazioni su questo focus

European Solar Initiative: ecco come la produzione di solare fotovoltaico tornerà in Europa

Accetta le regole di utilizzo di ExpoClima e politica di protezione dei dati e privacy di ExpoClima.