Focus normative

Contabilizzazione del calore in condominio: un documento condiviso da AiCARR, ANACI, ANTA, CNI e CNPI

Alla luce delle modifiche alla normativa settoriale, le associazioni hanno realizzato un documento condiviso sulla contabilizzazione del calore in condominio

Grazie ad un’intensa collaborazione tra AiCARR, ANACI, ANTA, CNI e CNPI, è stato pubblicato un documento che tratta il tema della contabilizzazione del calore e della ripartizione delle spese per il riscaldamento e la produzione di ACS nei condomini, alla luce delle modifiche normative introdotte al D.Lgs 102/2014 dal D.Lgs 73/2020.
 
Le associazioni convolte hanno pubblicato il documento "Considerazioni sull'attuazione del D.Lgs 14 luglio 2020, n. 73. Attuazione della direttiva (UE) 2018/2002 che modifica la direttiva 2012/27/UE sull'efficienza energetica" nel quale sono illustrati i punti di maggior interesse per tutti i condòmini. Si tratta quindi di un testo utile per tutti, grazie al quale approfondire i criteri di ripartizione delle spese, le modalità di lettura da remoto, le informazioni sulla fatturazione, i costi e la fattibilità economica.
 
Le associazioni che hanno contribuito alla realizzazione del documento hanno comunicato che le finalità che hanno portato alla sua stesura sono le medesime del Decreto, cioè “contribuire all'attuazione del principio europeo che pone l'efficienza energetica al primo posto.
È infatti fondamentale comprendere la centralità di questo principio, per poter valutare opportunamente le modifiche introdotte nel luglio 2020 dal D.Lgs 73.
 
Al fine di individuare l’approccio adeguato alle modifiche normative, le associazioni AiCARR, ANACI, ANTA, CNI e CNPI hanno quindi scelto di elaborare e pubblicare un documento condiviso che aiutasse i cittadini, amministratori di condomino e operatori del settore, fornendo informazioni utili, evidenziando i punti controversi e offrendo un’interpretazione univoca alla materia.
 
Il documento, che è disponibile per il download in calce a questo articolo, vede i contenuti suddivisi in tre sezioni:
  • Un’analisi generale sui contenuti del Decreto, nella quale sono approfondite le modalità di ripartizione delle spese, le modalità di lettura da remoto, le informazioni per la fatturazione, i costi di fatturazione e la fattibilità economica.
  • I commenti puntuali sui singoli paragrafi del Decreto, nei quali le Associazioni chiariscono di volta in volta il proprio punto di vista e colgono l’occasione per ribadire il principio per la suddivisione delle spese del riscaldamento sulla base del consumo effettivo.
  • Un commento tecnico corredato da esempi in merito alla contabilizzazione individuale dei consumi, utile a confermare l’importanza dei prelievi volontari, che hanno un’utilità non solo per l’attribuzione dei diversi condomini ma anche come valore assoluto dei consumi volontari da ripartire.
Articolo: Contabilizzazione del calore in condominio: un documento condiviso da AiCARR, ANACI, ANTA, CNI e CNPI
Valutazione: 0 / 5 basato su 0 voti.
Richiedi informazioni su questo focus

Contabilizzazione del calore in condominio: un documento condiviso da AiCARR, ANACI, ANTA, CNI e CNPI

Accetta le regole di utilizzo di ExpoClima e politica di protezione dei dati e privacy di ExpoClima.