Focus incentivi

Decreto Requisiti Tecnici e Asseverazioni Superbonus: diffusi massimali e requisiti specifici

Con la pubblicazione del Decreto Requisiti Tecnici sono ora chiari i dettagli per l’applicazione del Superbonus al 110%

DOCUMENTAZIONE DISPONIBILE
Dopo l’annuncio della firma dei decreti attuativi per gli articoli 119 e 121 del Decreto Rilancio, arrivato giovedì scorso, sono stati ora diffusi i dettagli dei testi normativi, il Decreto Asseverazioni e il Decreto Prezzi o Requisiti Tecnici.

Il Decreto Requisiti Tecnici, tanto atteso dai professionisti del settore edile italiano, introduce i requisiti prestazionali minimi e i prezzi massimi che possono raggiungere gli interventi incentivati, precondizioni fondamentali per l’accesso agli incentivi previsti dal Superbonus 110%.
Si tratta di un atto interministeriale, che pertanto dovrà ricevere il benestare del Ministero delle Finanze oltre che a quello delle Infrastrutture e dell’Ambiente; un decreto a lungo atteso, che va inoltre a colmare un vuoto che esiste dalla pubblicazione della Legge 90 del 2013.
 
Il provvedimento ha lo scopo di bilanciare gli effetti dei meccanismi incentivanti previsti dal Decreto Rilancio, riuscendo a garantire gli effetti desiderati in fatto di prestazioni e tutelando lo Stato da eventuali derive fraudolente, come nel caso in cui i costi per gli interventi vengano gonfiati per approfittare dei fondi derivanti dalle casse dello Stato.
 
All’allegato B del Decreto Requisiti Tecnici sono elencati gli interventi ammessi alle detrazioni, l’importo massimo ammissibile e la percentuale di detrazione mentre agli allegati C e D sono presentati i dati sulla prestazione energetica degli edifici, estratti dai certificati APE o AQE, e sul soggetto che ha sostenuto le spese, informazioni di cui si dovrà disporre per accedere agli incentivi introdotti o confermati dal DL Rilancio.
Mentre gli allegati successivi forniscono dettagli e requisiti per altre tipologie di interventi incentivati:
  • Allegato E: requisiti per gli interventi di isolamento termico
  • Allegato F: requisiti per le pompe di calore
  • Allegato G: requisiti per gli impianti e degli apparecchi a biomassa
  • Allegato H: requisiti per collettori solari
L’Allegato I invece presenta l’elenco dei massimali di costo specifici per gli interventi sottoposti a dichiarazione del fornitore o dell’installatore, forniti con prezzo unitario e al netto dell’IVA.
 
Il Decreto Asseverazione invece, che va ad attuare il comma 13 dell’articolo 119 del DL Rilancio  informa sulle modalità di sviluppo e trasmissione delle asseverazioni prodotte da parte tecnici.
Stando alle analisi di ANFIT, questo secondo Decreto introduce la possibilità di asseverare per SAL successivi (stato avanzamento lavori) e non solo a conclusione degli interventi, fornendo due differenti Allegati a seconda che si preferisca procedere con una o l’altra opzione.
 
Il testo del Decreto Asseverazioni non è ancora disponibile, ma è utile ricordare che si tratta di un Decreto che rientra nell’esclusiva competenza del Ministero dello Sviluppo Economico, pertanto non sono necessari confronti con gli altri Dicasteri.
Per completezza informativa mettiamo invece a disposizione qui di seguito il testo del Decreto Requisiti Tecnici, nel quale reperire tutte le informazioni fondamentali per l’utilizzo delle detrazioni fiscali introdotte con il Decreto Rilancio.
DOCUMENTAZIONE DISPONIBILE
Articolo: Decreto Requisiti Tecnici e Asseverazioni Superbonus: diffusi massimali e requisiti specifici
Valutazione: 0 / 5 basato su 0 voti.
Richiedi informazioni su questo focus

Decreto Requisiti Tecnici e Asseverazioni Superbonus: diffusi massimali e requisiti specifici

Accetta le regole di utilizzo di ExpoClima e politica di protezione dei dati e privacy di ExpoClima.