Focus Associazioni

Certificazione ARIA PULITA: 2000 prodotti certificati in pochi mesi

4 stelle per il 60% dei prodotti con Certificazione ARIA PULITA. L’ideale sarebbe rottamare 4-5 milioni di generatori nei prossimi 10 anni

La Certificazione ARIA PULITA, presentata lo scorso Novembre 2016, ha raggiunto quota 2000 prodotti per il riscaldamento domestico certificati in pochi mesi.
 
A partire dal prossimo autunno la certificazione promossa da AIEL, Associazione Italiana Energie Agroforestali, guiderà con le sue stelle le scelte dei consumatori che potranno acquistare stufe, inserti e caldaie a legna e pellet sulla base della qualità delle loro prestazione ambientali. Come riportato in un nostro focus, infatti, gli apparecchi di riscaldamento domestico inferiori a 35 kW alimentati a legna o pellet verranno valutati con una scala da 2 a 4 stelle sulla base delle loro prestazione e del loro rendimento.
 
Il 60% dei prodotti certificati ARIA PULITA attualmente ha ottenuto 4 stelle, che garantiscono emissioni di polveri sottili ridotte del 70% rispetto ai modelli più vecchi.
 
Il parco generatori alimentati a combustibili legnosi, però, è obsoleto: si pensi che ad oggi, nel nostro Paese, ci sono circa 11 milioni di stufe, inserti camino e caldaie domestici alimentati a legna e pellet, di cui il 40% installato prima del 2000. Questo a discapito della qualità dell’aria: più vecchia è la tecnologia del generatore, maggior sono le emissioni di polveri.
 
La risposta a questa importante problematica è il turn over tecnologico. L’ideale sarebbe infatti, secondo quanto affermato da Annalisa Paniz di AIEL, rottamare 4-5 milioni di generatori a legna nei prossimi 10 anni, in modo da generare benefici ambientali grazie alla riduzione dei consumi e delle emissioni. I benefici sarebbero tangibili però anche dal punto di vista dell’occupazione se pensiamo a figure come progettisti, installatori, manutentori, costruttori e produttori di biocombustibili.
 
Per favorire il turn over tecnologico ricordiamo il Conto Termico, incentivo statale a supporto degli interventi di efficientamento energetico e della produzione di energia termica da fonti rinnovabili. Ad oggi solo il 4% delle risorse economiche a disposizione sono state sfruttate a causa della scarsa conoscenza di questo importante strumento, che si presenta però come un ottimo alleato per il diffondersi e il radicarsi della Certificazione ARIA PULITA.
Articolo: Certificazione ARIA PULITA: 2000 prodotti certificati in pochi mesi
Valutazione: 0 / 5 basato su 0 voti.