Gli speciali

La domotica e la gestione intelligente degli edifici: Smart Home e Building Automation

La domotica oggi: sicurezza, comfort e risparmio

Comfort abitativo, risparmio energetico e sicurezza grazie alla domotica

Cosa trovi in questo articolo
  • I vantaggi della domotica
  • Limiti attuali della domotica
Con il termine domotica si intende lo studio e l’applicazione di tecnologie e sistemi per la connessione degli impianti di un edificio che permettono di ottenere risparmio energetico, maggiore sicurezza e comfort abitativo.
La domotica può essere applicata a qualsiasi tipo di edificio, anche se attualmente trova maggiore applicazione nel settore residenziale.
Oggi quasi tutte le nuove costruzioni vengono realizzate con la predisposizione per l’impianto domotico, ma per rendere un edificio intelligente è possibile anche intervenire sugli impianti tradizionali per adattarli a questo sistema di gestione connessa, oppure si può optare per l’acquisto di dispositivi smart che consentono una gestione comoda ed intelligente della casa.
 

I vantaggi della domotica


Grazie ai suoi notevoli vantaggi, la domotica si sta diffondendo rapidamente tra i consumatori, e le aziende produttrici si stanno concentrando nella realizzazione di dispositivi sempre più innovativi per il controllo integrato, arrivando a sviluppare anche delle vere e proprie piattaforme.
È inoltre maggiore l’importanza dell’integrazione tra l’automazione e il design:  le case produttrici prestano infatti tanta attenzione all’innovazione tecnologica quanta al design moderno di questi dispositivi, che trasmettono, anche tramite la loro estetica semplice e moderna, l’idea di una casa smart e all’avanguardia.

La domotica, che si basa sull’integrazione tra automazione e dispositivi,  permette il risparmio energetico e il miglioramento della qualità della vita all’interno degli spazi grazie alla possibilità di gestire da remoto le impostazioni di climatizzazione e illuminazione, di dispositivi elettronici e sistemi audio-visivi, a seconda delle necessità dell’utente. La domotica risulta energeticamente efficiente poiché un impianto automatizzato consente di gestire le risorse in modo tale da riuscire a massimizzarle, e richiede meno energia di un impianto tradizionale.

Risparmio energetico, controllo dei consumi, sicurezza e comfort: sono questi i fattori chiave che rendono la domotica applicata a edifici residenziali e commerciali estremamente vantaggiosa. Queste tecnologie connesse consentono di effettuare diverse azioni per coordinare gli impianti di un edificio tramite dispositivi mobili e quindi anche da remoto, senza essere necessariamente all’interno dell’edificio.

Primo tra tutti i vantaggi della casa intelligente è sicuramente il grande risparmio energetico che si ottiene grazie alla termoregolazione degli ambienti,  regolando la temperatura in qualsiasi zona dell’edificio in base a specifiche esigenze personali ed esterne, e con la gestione completa dell’impianto di illuminazione, che consente di spegnere, accendere e programmare le luci come e quando l’utente desidera.

Per quanto riguarda la sicurezza degli edifici, con la domotica si possono gestire facilmente e comodamente tutti i dispositivi per il monitoraggio e la sicurezza dell’edificio, come allarme, videocamere e videocitofono. La possibilità di controllo e gestione da remoto rende inoltre immediatamente individuabili guasti o malfunzionamenti degli impianti, permettendo un intervento rapido in caso di anomalie del sistema.

Nell’ambito domestico, grazie alla domotica si possono connettere anche gli elettrodomestici smart, semplificando le attività quotidiane grazie  alla gestione a distanza che permette di programmarli  e connetterli in base alle proprie esigenze o di avviarli e/o spegnerli comodamente tramite un’applicazione nel telefono. 
Si parla di “casa intelligente” proprio perché tutte queste possibilità consentono una gestione degli impianti nell’ottica del risparmio energetico e del comfort abitativo: grazie ai sistemi integrati è possibile infatti monitorare e gestire da remoto tutti gli impianti dell’edificio, avendo allo stesso tempo un chiaro e rapido controllo dei consumi energetici, in modo da modellarli sulle abitudini e sulle esigenze di chi vive quegli spazi.
 

Limiti attuali della domotica


Come tutto, occorre precisare che anche la domotica ha i suoi difetti, in questo caso dovuti principalmente ai limiti attuali dello sviluppo tecnologico, ma che con il tempo verranno via via colmati dalle future innovazioni.

Uno dei problemi al momento più riscontrati dagli utenti è la difficoltà nell’integrazione di dispositivi smart prodotti da aziende diverse, che spesso fanno fatica a comunicare tra loro, limitandone le funzioni e i benefici. Talvolta possono manifestarsi anche problemi di sistema, a causa dei quali il funzionamento di un dispositivo può essere compromesso, e può rendersi necessario un aggiornamento.
Un’altra questione riguarda la configurazione e l’utilizzo dei dispositivi smart che, essendo molto tecnologici, in alcuni casi possono essere di difficile comprensione soprattutto per coloro che non utilizzano abitualmente la tecnologia, così come può capitare che alcune interfacce utente siano più complicate di altre.

I dispositivi per la smart home possono sembrare degli oggetti costosi in quanto particolarmente tecnologici e all’avanguardia, ma in realtà non hanno costi elevati; le spese per la domotica incidono maggiormente nel caso di nuova realizzazione o di interventi importanti negli impianti dell’edificio, che però vengono ammortizzati negli anni, grazie al risparmio energetico che questi sistemi comportano.
All’interno del dibattito su vantaggi e svantaggi della domotica, uno dei temi più discussi è sicuramente quello legato agli aspetti di sicurezza della rete a cui i dispositivi sono collegati, ed è per questo motivo che è consigliata la creazione di una rete separa per la gestione della domotica, ma soprattutto è importante affidarsi a prodotti e marchi di garanzia che siano affidabili.