Gli speciali

La domotica e la gestione intelligente degli edifici: Smart Home e Building Automation

La domotica: dalle prime sperimentazioni tecnologiche ad oggi

Lo sviluppo della domotica nel corso degli anni

Le prime sperimentazioni nel campo della domotica sono cominciate all’inizio del Novecento in America, quando un hotel di Chicago adotta il primo impianto di aria condizionata automatico. Successivamente, tra gli anni Cinquanta e Sessanta, vengono realizzati i primi dispositivi per il controllo dell’automazione: System 320, un dispositivo di controllo multiplo degli edifici composto da una serie di display a cristalli liquidi che permetteva di visualizzare tutte le informazioni sul funzionamento degli impianti in tempo reale, ed Echo IV, il primo vero e proprio dispositivo per la domotica, che era in grado di gestire il controllo della temperatura in ogni stanza, di spegnere e accendere le apparecchiature elettriche, di elaborare previsioni del meteo e  di annotare informazioni, come la lista della spesa, che venivano visualizzate sul display di uno schermo a tubo catodico. Al tempo però, il problema principale erano le dimensioni dell’elaboratore che, come tutti i primi computer, aveva bisogno di molto potenza e di competenze tecniche specifiche.

Nel 1975 si giunge ad una svolta importante: la Pico Electronics riceve l’incarico di progettare un componente per un giradischi innovativo che la porta a realizzare uno dei primi telecomandi, applicato a dei fari di illuminazione impiegati per gli spettacoli. Nel giro di poco tempo l’azienda sviluppa X10, il primo protocollo di comunicazione rivolto alla domotica, tutt’ora annoverato tra gli standard più utilizzati nel campo della tecnologia, che utilizza la linea elettrica per la trasmissione di segnali.

Continuano negli anni nuove sperimentazioni per l’automazione domestica, che progressivamente arrivano a coinvolgere non solo  l’elettronica, il telefono e la televisione, ma anche gli altri rami della tecnologia che venivano man mano sviluppati, come Internet, telefonia mobile, robotica e informatica, arrivando anche  alla realizzazione di nuovi protocolli, come Zigbee e Z-Wave.

Dagli anni Duemila anni si parla di domotica per tutte le applicazioni informatiche e robotiche impiegate nella gestione domestica, che inizialmente riguardano principalmente la gestione di impianti audio e video e la sicurezza dell’edificio.

Rimasta per molti anni nell’immaginario collettivo qualcosa di estremamente futuristico, la domotica oggi è diventata la normalità: sicurezza, comfort ed efficienza energetica sono una comodità a portata di tutti, edifici e utenti, con le aziende produttrici di dispositivi intelligenti che fanno a gara per presentare ai consumatori la soluzione sempre più competitiva e all’avanguardia.