News azienda

Energia da rifiuti: determinazione dell’energia rinnovabile mediante la misura del 14C

La specifica tecnica sulla determinazione della frazione di energia rinnovabile prodotta dall’impianto mediante la misura del 14C è stata posta in inchiesta pubblica UNI lo scorso 6 luglio. Durante tale fase, che durerà fino al 5 settembre, sarà possibile consultare il testo della norma – scaricabile dal sito UNI – inviando eventuali commenti e/o osservazioni.

Il documento, elaborato in seno al gruppo di lavoro 903 - Energia da rifiuti‖ del CTI, fornisce i principi ed i requisiti per la determinazione della frazione di energia rinnovabile prodotta da impianti di co-combustione, incenerimento e co-incenerimento alimentati con combustibili ibridi mediante la misura del 14C.

Il radiocarbonio (14C) viene generato nella troposfera dall’azione dei raggi cosmici sui nuclei di 14N e si pone velocemente in equilibrio con tutti gli esseri viventi, nei quali presenta una concentrazione costante nel tempo. Dopo la morte la concentrazione di 14C diminuisce progressivamente nel tempo trasformandosi per decadimento beta nuovamente in azoto (14N), con un tempo di dimezzamento di 5730 anni. Ciò significa che in tutti i combustibili fossili il 14C è decaduto, mentre è presente nella biomassa di recente origine.

Il metodo del radiocarbonio mette in relazione il contenuto di carbonio del combustibile con la concentrazione dell’isotopo radioattivo 14C nelle emissioni di CO2 provenienti dalla sua combustione. Campionando l’anidride carbonica alle emissioni dell’impianto e determinando il contenuto del carbonio 14C, è possibile risalire al contenuto di frazione biogenica del combustibile.

Sulla base di tale concetto, la specifica tecnica definisce i metodi per
:
- il campionamento della CO2 presente alle emissioni gassose dell’impianto;
- la determinazione del contenuto di radiocarbonio 14C nella CO2 campionata mediante due differenti tecniche radiometriche;
- il calcolo del contenuto di carbonio biogenico nel combustibile sia in termini di massa che di energia prodotta dalla combustione.

Altre news da CTI Comitato Termotecnico Italiano