News azienda

Riscaldamento industriale a biomassa legnosa con le caldaie Viessmann

I generatori di calore a biomassa rappresentano la soluzione ideale per il riscaldamento industriale in quanto sono molto economici e perché possono sfruttare gli scarti delle lavorazioni industriali. Generalmente vengono applicati per nuove centrali termiche o per riqualificazioni, in sostituzione di vecchi generatori a combustibili fossili, per la produzione di acqua calda a servizio di industrie o per reti di teleriscaldamento.

La norma europea EN ISO 17225 regola e definisce la qualità di questi combustibili e li classifica in base alla provenienza, alla forma e alle proprietà;  a livello energetico la biomassa legnosa si distingue in biomasse di origine forestale ottenute dalle aree boschive e biomasse derivanti da scarti di lavorazione dell’industria del legno.

Le caratteristiche più importanti della biomassa legnosa sono le seguenti:
 
  • Denominazione e origine: pellet o cippato derivante da piante intere, legno da esbosco, residui da taglio, residui della lavorazione del legno (non trattati chimicamente);

  • Pezzatura (P) secondo ISO 17827-1: da P16S a P300;

  • Contenuto idrico (M) del combustibile: da 10% al 60% (massa acqua/massa totale legno umido);

  • Contenuto di cenere (A) del combustibile: da 1% fino a un massimo del 10%.
     

Pellet e cippato sono i combustibili più impiegati nelle caldaie a biomassa per il settore industriale: il primo ha un basso contenuto idrico e un potere calorifico molto alto mentre il secondo  è dotato di un potere calorifero che cambia a seconda dell’umidità.

La conoscenza del combustibile a disposizione è un fattore molto importante per la giusta progettazione della centrale a biomassa e per la scelta del generatore idoneo. Ma come funziona un impianto a biomassa legnosa per il riscaldamento industriale?

La caldaia a biomassa è dotata di una camera di combustione al cui interno avviene una reazione chimica di ossidazione tra combustibile e comburente, ovvero tra biomassa legnosa e ossigeno, con la produzione di calore. L’impianto a biomassa si compone di un impianto di estrazione e trasporto del combustibile, un impianto di combustione, un sistema di recupero del calore dai fumi di scarico e un impianto di estrazione, trattamento ed espulsione dal camino dei gas combusti; inoltre, quando si progetta un impianto a biomassa, è sempre prevista la realizzazione di un sito di stoccaggio, che consente al generatore di stare in un funzione per almeno 48 ore.

Viessmann, leader mondiale nella produzione di caldaie e di sistemi di riscaldamento e climatizzazione per la casa, l'azienda e l'industria, propone una gamma completa di caldaie a biomassa per vari settori industriali, che utilizzano biocombustibili di diversa qualità e che arrivano fino a 8 MW di potenza.