News azienda

Cresce l’offerta di unità per la VMC prodotte da RDZ

RDZ aggiunge tre nuovi modelli alla propria linea di unità di ventilazione meccanica con recupero di calore ad alta efficienza: CHR 100, CHR 200 e CHR 400.
Tutte soluzioni canalizzabili che eseguono il ricambio costante dell’aria e sono ideali in abitazioni di piccola o media dimensione. Assicurano il mantenimento di un adeguato livello di comfort, soprattutto nei moderni edifici.

L’edilizia moderna, infatti, tende a rispondere alle esigenze di efficienza minimizzando i consumi energetici e limitando al massimo le dispersioni termiche attraverso la costruzione di immobili ermetici. Per favorire il benessere abitativo e la salubrità di questi ambienti confinati diventa pertanto necessario dotarsi di sistemi che forzino il ricambio dell’aria senza provocare dispersione dell’energia termica, garantendo così un clima piacevole, ed aria sana e pulita.
 
Le nuove unità CHR prodotte da RDZ sono pensate proprio per rispondere alle esigenze generate dai dettami del costruire moderno: macchine performanti, efficienti e silenziose, la cui installazione è possibile anche in controsoffitto o in locali tecnici dedicati.
 
Consumi limitati e prestazioni massimizzate
 
Tutti i tre nuovi modelli, caratterizzati da un layout e una tecnologia costruttiva univoca, sono realizzati per fornire costante quantità di aria esterna, fresca e pulita per le zone giorno, espellendo l’aria viziata presente nei locali umidi in abitazioni di differenti volumetrie, grazie a prestazioni diverse.
 
CHR 100 ha una portata d’aria nominale di 150 m3/h, una potenza elettrica massima di 146 W, connessioni aerauliche Ø 125 mm e dimensioni 1054x214x628 mm. La portata d’aria dell’unità CHR 200 è invece di 200 m3/h, con una potenza elettrica massima di 260 W, connessioni aerauliche Ø 150 mm e dimensioni 1124x267x628 mm. CHR 400, infine, con portata d’aria nominale di 400 m3/h è caratterizzata da una potenza elettrica massima di 290 W, attacchi Ø 200 mm e dimensioni 1375x271x860 m.
 
Tutti e tre i modelli si compongono di un recuperatore di calore in polistirene ad alta efficienza (~90%), motori EC a portata costante e sono realizzati con telaio in lamiera zincata preverniciata e isolamento termoacustico interno. Le strutture comprendono filtri G3 e M5 per il canale di immissione e filtri G4 per il canale di estrazione, caratteristica che assicura la protezione dello scambiatore interno e una filtrazione ideale dell’aria nuova immessa nell’ambiente.

Le macchine CHR si RDZ sono dotate di sistema by-pass per il free cooling e di quattro sensori NTC. Dispongono poi di funzionalità di protezione antigelo e di rilevamento filtri sporchi. In fase di installazione, per garantire il buon funzionamento della macchina è obbligatorio prevedere un kit scarico condensa.
 
Unità di ventilazione CHR, controllo semplice e sicuro
 
Le unità CHR di RDZ possono essere gestibili facilmente mediante ingressi digitali e/o tramite pannello di controllo One o, ancora, attraverso una centralina elettronica RDZ collegata all’unità tramite ModBus.
Il Pannello di controllo One, in particolare, è stato studiato appositamente per questa serie di macchine. È facilmente fruibile grazie ad un’intuitiva interfaccia con display LCD per la gestione intelligente delle funzionalità e la rilevazione dei parametri in ambiente. Oltre alla facilità di utilizzo, il pannello One è caratterizzato anche da un’estetica essenziale ed elegante, è installabile a parete senza alloggiamento posteriore e include i sensori di rilevazione della temperatura e dell’umidità ambiente.
 

Altre news da RDZ