News azienda

Filtro defangatore magnetico Caleffi DIRTMAGCLEAN, per un fluido termovettore pulito e una manutenzione automatizzata

La riqualificazione energetica che è fortunatamente avvenuta negli ultimi anni ha messo in luce i danni che possono essere provocati, nel tempo, agli impianti di climatizzazione dalla presenza di impurità nell’acqua.
 
Nel corso del tempo l’acqua ha la capacità di corrodere e usurare i sistemi, portando con sé le impurità, spesso di tipo ferroso, che a lungo andare possono arrivare a bloccare e danneggiare anche gli apparecchi più moderni e efficienti, vanificando così gli sforzi effettuati per riqualificare l’impianto.
 
Le caldaie a condensazione, le valvole di regolazione e i circolatori di velocità sono solo alcuni esempi di apparecchi che potrebbero subire i pesanti danni del passaggio di un flusso d’acqua carica di sporcizia.
 
Per tutelare questi apparecchi e l’intero impianto è quindi importante dotarsi di un sistema che permetta di ripulire l’acqua dalla sporcizia; negli anni ne sono stati creati di vario tipo: filtri e defangatori magnetici sono due esempi dei più utili strumenti utilizzabili a questo scopo che, però, hanno dei differenti limiti impiantistici. I filtri ad esempio non riescono a bloccare impurità con dimensioni molto ridotte senza aumentare le perdite di carico dell’impianto mentre i defangatori devono eseguire il proprio compito per passaggi successivi.
 
Prendendo gli aspetti positivi di ogni sistema di pulizia esistente Caleffi ha realizzato DIRTMAGCLEAN®, un filtro defangatore magnetico autopulente che raggiunge elevatissimi standard di pulizia sfruttando i vantaggi di diversi componenti ed è dotato di un sistema di pulizia automatico che riduce al minimo gli interventi umani di manutenzione.
 
Si tratta di un dispositivo che unisce in sé il principio di decantazione, raccogliendo lo sporco nella camera esterna alla via del flusso, ai vantaggi dell’utilizzo di filtri attraverso i quali passa tutta l’acqua utilizzata dal sistema, la maglia più fina riesce a bloccare il passaggio di particelle fino a dimensioni di 2 µm. Ma non finisce qui, all’interno di questo utilissimo strumento, sugli elementi meccanici di pulizia, sono stati installati dei magneti che separano le impurità ferromagnetiche impedendone il passaggio.
 
L’utilizzo di DIRTMAGCLEAN® è ideale all’interno di centrali termiche a servizio degli impianti di climatizzazione di dimensioni medio-grandi, le sue caratteristiche tecniche consentono infatti di ottenere una pulizia totale del fluido con perdite di carico sempre accettabili.
 
Una caratteristica centrale di questo prodotto Caleffi è data dalla sua capacità autopulente: il defangatore svolge difatti una serie di auto-pulizie periodiche secondo un programma pre-impostato e interviene con pulizie straordinarie valutando in modo automatico il proprio livello di intasamento.
 
Per effettuare il lavaggio DIRTMAGCLEAN®, una volta essere stato escluso dal resto dell’impianto, scarica la camera di lavoro permettendo agli elementi filtranti di iniziare a muoversi in modo automatico e in senso rotatorio attraverso getti d’acqua e spazzole che ne puliscono le superfici. Una volta terminata questa fase di lavaggio le impurità vengono scaricate nella camera di raccolta e l’unità viene riempita nuovamente d’acqua fino a raggiungere il valore di pressione del sistema.
 
Non da ultimo vale la pena condividere il fatto che la gestione del filtro defangatore magnetico autopulente DIRTMAGCLEAN® può avvenire utilizzando il regolatore elettronico a bordo oppure a distanza attraverso il sistema BMS con protocollo MODBUS-RTU.
 

Altre news da Caleffi Spa