Focus Aziende

Ibc Solar 28.03.2012

Il primo impianto fotovoltaico di IBC Solar compie 20 anni

IBC SOLAR, azienda di riferimento nel settore fotovoltaico, tra le poche a celebrare un impianto fotovoltaico funzionante da vent’anni, nel suo trentesimo anniversario di inizio attività.

IBC SOLAR è uno dei principali player internazionali nel settore fotovoltaico. Con una proposta di soluzioni diversificate per la generazione di energia elettrica dalla luce solare, IBC SOLAR celebra quest’anno 30 anni di esperienza nel mercato.
La società, fondata nel 1982 a Bad Staffelstein (Germania) dal fisico Udo Möhrstedt, attualmente presidente del Gruppo e considerato un pioniere nel campo dell’energia fotovoltaica tedesca, ha distribuito ad oggi 1,7 GWp, che corrispondono a più di 120.000 impianti  fotovoltaici, di cui il 90% solo in Europa.

Esattamente 20 anni fa, Walter Liebi e sua moglie installano il primo impianto fotovoltaico IBC SOLAR situato a Hochgericht, vicino la sede di Bad Staffelsteind, dove il signor Liebi vive con la sua famiglia. “Le ragioni che ci hanno spinto a prendere questa decisione erano principalmente ideologiche: volevamo dare un contributo alla tutela dell’ambiente”, spiega il proprietario dell’impianto. “Il nostro impianto - continua Walter Liebi - è in funzione da 20 anni e garantisce ancora un buon rendimento.” Il sistema, controllato recentemente da IBC SOLAR, ha mostrato una perdita di prestazioni di appena 11% dopo 20 anni di attività.

All’epoca dell’installazione non c’era alcun beneficio finanziario. Il governo tedesco, con il 1000-Dächer-Programm (Programma 1000 tetti) ha contribuito all’approvvigionamento dell’impianto ma il costo dell’energia non rendeva l’investimento proficuo dal punto di vista economico. E’ solo nel 2000, dopo l’entrata in vigore della Renewable Energy Act (EEGC), che i coniugi Liebi hanno iniziato a beneficiare degli incentivi previsti dal governo tedesco. Grazie agli incentivi, circa 2 anni fa, esat-tamente in 9 anni, rispetto all’entrata in vigore dell’incentivo e con i costi dei componenti di 10 anni prima, sono riusciti a recuperare i costi sostenuti in fase d’acquisto.

L’impianto, proprio il primo nella zona, ha attirato l’attenzione degli abitanti e della stampa locale. Le persone che arrivavano in città per il Simposio di Banz, ancora oggi appuntamento di riferimento per gli addetti al settore dell’industria fotovoltaica tedesca, si recavano a Hochgericht per vedere dal vivo questo impianto su tetto che rappresentava una vera e propria rarità.

Per garantire il mantenimento continuo dei rendimenti, è stato importante un controllo regolare dell’impianto nel corso degli anni. Si conferma pertanto la teoria che tutte le parti soggette ad usura, come i fusibili, debbano essere controllate e, se necessario, sostituite.

“Possiamo ritenerci soddisfatti della scelta che abbiamo fatto. La nostra esperienza dimostra che il fotovoltaico può essere redditizio in diverse forme. Abbiamo talmente tanta fiducia nel fotovoltaico che tempo fa abbiamo ampliato il nostro sistema di circa 2 kWp, nonostante i tagli drastici ai finan-ziamenti. Solo così possiamo far fronte all’aumento del prezzo dell’energia e dare un ulteriore con-tributo alla tutela dell’ambiente.”

Per ulteriori informazioni sull’azienda, visitate il sito www.ibc-solar.it.

Richiedi info su questo focus

Il primo impianto fotovoltaico di IBC Solar compie 20 anni
Accetta le regole di utilizzo di ExpoClima e politica di protezione dei dati e privacy di ExpoClima.