Focus Mercati

12.12.2019

Il 2019 è stato l’anno record per il fotovoltaico europeo

In UE le nuove installazioni di fotovoltaico nel 2019 sono state il +104% del 2018 raggiungendo il nuovo record dal 2010
Il 2019 è stato l’anno boom per il fotovoltaico, con il mercato del solare europeo che in un anno è cresciuto più del 100%, stabilendo il record dal 2010.  Nell’area europea infatti sono stati installati nuovi impianti per una potenza complessiva di 16,7 GW, i quali permettono di stabilire un tasso di crescita del 104% rispetto agli 8,2 GW installati nel 2018.
 
“Nell’Unione Europea il mercato del fotovoltaico è fiorente. Abbiamo raggiunto ora una nuova fase della crescita del solare – ha spiegato Walburga Hemetsberger, Direttrice di SolarPower EuropeQuesto boom nelle installazioni dimostra che il solare in Europa si sta evolvendo nella giusta direzione e, con una leadership coraggiosa la nuova Commissione Europea può far sì che il solare sia un elemento chiave per la realizzazione dell’European Green Deal.”
 
“Ci sono varie ragioni che spiegano la crescita del solare in Europa. In primis, l’aumento della domanda può essere giustificato dall’aumento della competitività del prezzo di questa tecnologia – spesso la rinnovabile più economica tra cui scegliere – e dall’avvicinarsi della scadenza per il raggiungimento del target 2020 in merito all’utilizzo delle rinnovabili. Gli Stati membri dell’UE hanno iniziato a preparare il percorso per il raggiungimento degli obiettivi stabiliti con il Clean Energy Package della Commissione, che impone il target del 32% da raggiungere entro il 2030, lavorando a politiche che permettano di trarre il maggior vantaggio dal costo competitivo del solare” ha chiarito Aurélie Beauvais, Policy Director di SolarPower Europe.
 
Quello spagnolo è stato il più ampio mercato solare europeo nel 2019, con 4,7 GW di nuove installazioni, è la prima volta dal 2008 che la nazione iberica raggiunge questo risultato. Hanno comunque raggiunto ottimi risultati anche i mercati solari della Germania (4 GW), dei Paesi Bassi (2,5 GW), della Francia (1,1 GW) e della Polonia, che ha quasi quadruplicato la propria capacità da fotovoltaico con 748 MW.
Nel corso del 2019 le installazioni sono cresciute in praticamente tutti i membri dell’UE (26 su 28) e, alla fine dell’anno, si stima che i GW totali installati saranno 131,9, ben in 14% in più rispetto ai 115,2 GW già operativi nel 2018.
 
Michael Schmela, Consigliere esecutivo e Direttore del Marketing di SolarPower Europe ha annunciato le previsioni per il mercato del fotovoltaico per i prossimi anni. “Il solare è la fonte rinnovabile più popolare tra i cittadini, ma anche quella più versatile e, con il continuo diminuire dei prezzi, siamo solo all’inizio di un periodo caratterizzato da un trend positivo per il fotovoltaico in Europa. Pensando a proiezioni di medio periodo si attende una crescita continua del settore in UE: per il 2020 ci si aspetta una crescita del 26%, pari a una domanda  di 21 GW, mentre nel 2021 le nuove installazioni dovrebbero raggiungere i 21,9 GW. L’anno dei record dovrebbe però essere il 2022, quando le nuove installazioni dovrebbero essere addirittura 24,3 GW, seguito ancora dal 2023, quando gli impianti nuovi dovrebbero arrivare ad una potenza complessiva di 26,8 GW.”