Focus risparmio energetico

L’elettrificazione del sistema è la soluzione ai cambiamenti climatici?

I cambiamenti climatici secondo IRENA si combattono con “una combinazione di utilizzo di energia rinnovabile e una più profonda elettrificazione del sistema”

DOCUMENTAZIONE DISPONIBILE
La trasformazione energetica necessaria per contrastare i cambiamenti climatici dev’essere imminente, ma agendo subito è possibile: IRENA ha presentato durante un incontro in Germania un report che presenta alcuni percorsi che prevedono una profonda elettrificazione del sistema e che dovrebbero essere intrapresi per tutelate il pianeta, al contempo creando posti di lavoro e stimolando la ripresa economica.
 
L’Agenzia internazionale per le energie rinnovabili (IRENA) ha da poco realizzato e pubblicato una nuova analisi, dalla quale si evince che una maggiore elettrificazione del sistema, oltre che un maggior impegno di rinnovabili, permetterebbe di ridurre intensamente le emissioni connesse con l’utilizzo di energia, raggiungendo il 75% degli obiettivi climatici globali.
 
La più recente edizione del report IRENA Global Energy Transformation: A Roadmap to 2050, presentato il 9 aprile durante il Berlin Energy Transition Dialogue, descrive una serie di percorsi che consentirebbero di raggiungere l’obiettivo globale di partecipazione delle FER all’energy mix fissato all’86%. Il complesso di energia utilizzata dovrebbe inoltre essere per metà composto di energia elettrica, la cui generazione dovrà duplicare, sostenuta soprattutto dalle fonti rinnovabili, tra cui soprattutto solare ed eolico.
 
“La corsa verso la creazione di un futuro sicuro dai cambiamenti climatici è appena entrato in una fase decisiva” ha affermato il Direttore-Generale di IRENA Francesco La Camera. “L’energia rinnovabile è la soluzione più valida e pronta per riuscire a invertire l’attuale trend di crescita delle emissioni di CO2. Una combinazione di utilizzo di energia rinnovabile e una più profonda elettrificazione del sistema possono consentire di raggiungere una riduzione del 75% delle emissioni connesse con l’utilizzo di energia”.
 
Una transizione energetica accelerata in linea con la Roadmap 2050 avrebbe inoltre l’effetto di far risparmiare costi sanitari, sussidi all’energia e danni climatici per una cifra che cumulativamente si avvicina ai 160 trilioni di dollari in 30 anni. Ogni dollaro speso per la trasformazione energetica, si stima, ne farebbe fruttare fino a 7, con una crescita dell’economia mondiale pari al 2,5% nel 2050.
 
“Il passaggio alle rinnovabili ha una ragione anche economica” ha aggiunto il Direttore La Camera. “Nel 2050, agendo come consigliamo, ci troveremmo di fronte a un’economia più ampia, con nuovi posti di lavoro creati nel settore energetico che provocherebbero un aumento dell’occupazione globale dello 0,2%. L’adozione di politiche nazionali che promuovano una transizione equa, giusta ed inclusiva all’elettricità prodotta da FER potrebbe inoltre rendere questo sistema più vantaggioso per le differenti regioni e comunità locali.”
 
Il report IRENA annuncia però l’attuale persistere di una carenza di attività in questo senso: negli ultimi 5 anni le emissioni di CO2 prodotte dal settore energetico sembrano infatti essere aumentate circa l’1% l’anno, pertanto per raggiungere l’obiettivo globale di riduzione delle emissioni fissato al 2050 sarà necessario i livelli si abbassino del 70%. Perché ciò sia possibile è necessario che tutti gli Stati diventino decisamente più ambiziosi e si impegnino intensamente per il raggiungimento dei target energetici e climatici.
 
Nel recente report IRENA, disponibile in calce al focus, a tutte le nazioni viene consigliato di focalizzarsi su strategie di lungo periodo che puntino al raggiungimento di un livello di emissioni pari a zero e alla diffusione di sistemi innovativi per la gestione efficiente e smart dell’energia. Dovrebbe in particolare essere spinta l’elettrificazione del sistema, che comprenda anche i trasporti e la climatizzazione degli edifici, incentivando inoltre dalla decentralizzazione della produzione energetica e da una maggiore flessibilità delle rete.
DOCUMENTAZIONE DISPONIBILE
Articolo: L’elettrificazione del sistema è la soluzione ai cambiamenti climatici?
Valutazione: 0 / 5 basato su 0 voti.
Richiedi informazioni su questo focus

L’elettrificazione del sistema è la soluzione ai cambiamenti climatici?

Accetta le regole di utilizzo di ExpoClima e politica di protezione dei dati e privacy di ExpoClima.