Focus progetti

L’energia al centro della ricerca ENEA: avviato un progetto per le biomasse e il Cluster su smart grid e solare termodinamico

ENEA ha annunciato l’avvio del progetto BLAZE per le biomasse e del Cluster che svilupperà progetti innovativi per la produzione di energia termica ed elettrica

Dalle biomasse al solare a concentrazione, fino alla smart grid: l’attività di ricerca ENEA prosegue lungo numerosi filoni nel tentativo di ridurre l’impatto ambientale della produzione di energia elettrica e calore.
 
Tra le nuove attività progettuali più interessanti c’è certamente BLAZE, un progetto europeo a cui partecipano 9 partner tra cui l’Università degli Studi Guglielmo Marconi e l’ENEA. Gli obiettivi di questo progetto sono lo sviluppo di impianti a biomassa per la produzione di energia elettrica con:
- Emissioni a un prezzo inferiore a 0,10 €/kW;
- Efficienza dal 20% al 50% (più che doppia rispetto alle tecnologie attuali);
- Contenuti costi di investimento e di esercizio;
 
Il progetto BLAZE è finanziato nell’ambito del programma europeo Horizon 2020, si focalizzerà sull’utilizzo della tecnologia di produzione cogenerativa CHP (Combined Heat and Power) che sfrutta i vantaggi derivanti dall’accoppiamento del sistema a gassificazione “a letto fluidizzato con le celle a combustibile di tipo SOFC (Solid Oxide Fuel Cell), nel tentativo di valorizzare gli scarti legnosi della manutenzione delle foreste, dei boschi, dell’agricoltura e, perché no, anche del verde urbano.
 
La ricerca si svolgerà in parallelo nei laboratori del Centro Ricerche di Trisaia e nel Centro Ricerche ENEA di Casaccia. La prima location sarà dedicata alla ricerca di materiali che sappiano contribuire alla produzione di corrente gassosa con potere calorifico e composizione di alta qualità, a un basso grado di contaminazione. La seconda sarà invece il luogo di analisi dei principali contaminanti del gas prodotto, così da individuare una tipologia di celle SOFC che sappiano offrire migliori prestazioni in termini di resa elettrica, stabilità di esercizio e durata.
 
Nasce invece con obiettivi profondamente diversi il Cluster Tecnologico Nazionale “Energia” i cui organi statutari sono stati approvati il 30 maggio scorso, presso la sede ENEA. Un nuovo soggetto che unisce 72 realtà nazionali provenienti dal mondo delle imprese, delle università, della ricerca e dagli enti territoriali, con l’obiettivo comune di generare opportunità di sviluppo tecnologico per il sistema energetico nazionale.
 
Il Consiglio Direttivo è composto da Eni, Enel con e-distribuzione, General Electric-Nuovo Pignone, Terna, CNR, RSE, EnSiEL, Lombardy Energy Cleantech Cluster ed ENEA - che lo presiede con l’ing. Gian Piero Celata, direttore del dipartimento Tecnologie energetiche.
 
Il cluster, che ha ottenuto il supporto del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca oltre che di 15 Regioni e dalla Provincia Autonoma di Trento, ha già approvato due progetti-pilota che saranno finanziati con per un valore di 2 milioni di euro complessivi. Uni dei due progetti punterà allo sviluppo di tecnologie per la smart grid e l’accumulo energetico, mentre l’altro si focalizzerà sulla produzione di energia termica ed elettrica da impianti solari a concentrazione.

Giorgio Graditi, coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico del Cluster e responsabile della divisione Solare Termico, Termodinamico e Smart Network dell’ENEA ha commentato: “La finalità ultima è di ricercare, sviluppare e maturare la prossima generazione di tecnologie, prodotti e servizi innovativi per l’energia a supporto del processo di decarbonizzazione del sistema energetico, riducendone i costi ed incrementandone sicurezza e resilienza. Il miglioramento delle infrastrutture e dei servizi energetici per la comunità rappresentano una priorità, nonché una opportunità di sviluppo sostenibile e crescita economica”.
 
Articolo: L’energia al centro della ricerca ENEA: avviato un progetto per le biomasse e il Cluster su smart grid e solare termodinamico
Valutazione: 0 / 5 basato su 0 voti.
Richiedi informazioni su questo focus

L’energia al centro della ricerca ENEA: avviato un progetto per le biomasse e il Cluster su smart grid e solare termodinamico

Accetta le regole di utilizzo di ExpoClima e politica di protezione dei dati e privacy di ExpoClima.