Focus Professioni

Pubblicate le regole per la riapertura in sicurezza dei cantieri durante la Fase 2

Il Ministero delle infrastrutture ha condiviso il protocollo per la sicurezza dei cantieri con le prescrizioni da applicare nelle prossime settimane

La Fase 2 della ripresa dalla pandemia da Coronavirus prevedrà la riapertura e il riavvio delle attività di numerosi settori, tra cui anche quelle dei cantieri. Perché questa ripresa avvenga in piena sicurezza, il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola de Micheli  e il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Nunzia Catalfo hanno siglato un nuovo protocollo di regole per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid 19 nei cantieri.
 
Il Protocollo di sicurezza è stato approvato in collaborazione con i rappresentanti delle associazioni di categoria ed i rappresentanti sociali ANCI, UPI, Anas, RFI, ANCE, Alleanza delle Cooperative, Feneal Uil, Filca CISL, Fillea CIGL.
Si tratta di un documento nuovo, che integra i contenuti del precedente Protocollo, adottato a marzo,  con le più recenti  indicazioni approvate a livello centrale.
 
"Voglio ringraziare in particolare la Ministra Catalfo, i sindacati e i rappresentanti delle categorie, Anci e Upi – ha commentato la Ministra De Micheli - che hanno operato con grande impegno per la definizione di regole fondamentali che ci consentiranno di riaprire i cantieri nella sicurezza per chi ci lavora".
 
Il protocollo contiene le indicazioni operative stabilite per incrementare le misure precauzionali  in tutti i cantieri e prevenire, così, la diffusione del contagio. Le istruzioni seguono la logica della precauzione e le indicazioni delle autorità sanitarie, e dovranno essere applicate in tutela dei lavoratori, ma anche dei titolari dei cantieri, dei subappaltatori e dei subfornitori.
L’ispettorato del Lavoro e l’Inail si occuperanno di verificare la corretta adozione delle prescrizioni stabilite dal protocollo da parte dei datori di lavoro.
 
Un’altra novità importante per i titolari di impresa occupati nei cantieri è lo spostamento dei termini di validità dei DURC in scadenza con un prossimo Decreto Legge (la cui approvazione è prevista per la fine di aprile). La Ministra de Micheli ha infatti sottolineato l’impegno di fissare al 15 giugno la nuova scadenza  per i Documenti Unici di Regolarità Contributiva (DURC) con scadenza prevista tra il 31 gennaio e il 15 aprile 2020.
 
Mettiamo a disposizione qui di seguito i documenti relativi al testo del Protocollo sui cantieri siglato il 24 aprile 2020 e la relativa scheda di sintesi del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.
 
Articolo: Pubblicate le regole per la riapertura in sicurezza dei cantieri durante la Fase 2
Valutazione: 0 / 5 basato su 0 voti.
Richiedi informazioni su questo focus

Pubblicate le regole per la riapertura in sicurezza dei cantieri durante la Fase 2

Accetta le regole di utilizzo di ExpoClima e politica di protezione dei dati e privacy di ExpoClima.