Focus Mercati

Numeri importanti per le imprese certificate F-gas nel 2020: +31%

Nel 2020 le imprese certificate f-gas sono arrivate a 37.528, mentre le persone che nel 2020 hanno ottenuto il certificato sono cresciute del +13%

Il 2020, anno particolare sotto ogni aspetto, ha visto un grande aumento nel numero di imprese certificate f-gas che, come riporta la CNA impianti, sono aumentate di quasi 9mila unità passando da 28.551 a 37.528, con un tasso di crescita del 31% rispetto al 2019. Mentre alla fine del 2020 le persone in possesso del certificato f-gas sono passate da 68.023 a 73.441 (+13%).
Allo stesso tempo si è abbassato dal 74,8% al 74% il rapporto tra le persone iscritte al Registro f-gas e certificate, mentre si alza quello relativo alle imprese, che cresce dal 48,7% al 57,9%.

Il Responsabile Nazionale CNA Installazione Impianti, Guido Pesaro, attribuisce questo aumento esponenziale delle imprese certificate ai contenuti della normativa di settore. Ha infatti affermato: “Con tutta probabilità a quanto previsto dagli articoli 7 ed 8 del DPR 146/2019 dove si dice chiaramente che se entro il termine di 8 mesi dall’iscrizione al registro f-gas la persona o l’impresa non si certifica viene automaticamente cancellata dal registro stesso”.
Il fatto che gli aumenti percentuali del numero di imprese e persone che nel 2020 si sono iscritte al Registro f-gas (+9% e +10%) sia più contenuto rispetto a quelli che hanno conseguito la certificazione conferma infatti quanto affermato dal Responsabile Pesaro.

Come anche accaduto in passato, anche nel 2020 la Lombardia è la Regione che ha contato il più alto numero di imprese certificate (7.124), seguita dal Veneto (4.259) e Lazio (3.390) che scalza l’Emilia Romagna dal podio (3.271). È invece il Friuli-Venezia Giulia la Regione che nel 2020 ha raggiunto il rapporto più virtuoso tra imprese iscritte al registro F-gas e certificate (vicino al 70%), seguita da Emilia Romagna (66%), Piemonte (64%) e Lombardia (62%).
 
In relazione alla classifica sulle persone certificate nelle varie Regioni italiane invece non ci sono importanti cambiamenti: rimane al primo posto la Lombardia (13.079), seguita da Veneto (8.072), Lazio (7.054) ed Emilia Romagna (6.451). Anche in questo caso, considerando il rapporto tra persone iscritte al Registro f-gas e certificate è il Friuli-Venezia Giulia a guidare la classifica (con il 78,1%), mentre seguono Veneto, Lombardia, Umbria, Emilia Romagna, Liguria e Piemonte, tutte ben al di sopra del 76,5%.
Articolo: Numeri importanti per le imprese certificate F-gas nel 2020: +31%
Valutazione: 0 / 5 basato su 0 voti.
Richiedi informazioni su questo focus

Numeri importanti per le imprese certificate F-gas nel 2020: +31%

Accetta le regole di utilizzo di ExpoClima e politica di protezione dei dati e privacy di ExpoClima.