Focus innovazioni

Pike Research: stoccaggio energetico residenziale a 780MW entro il 2020

04/07/2012 – Secondo una ricerca condotta da Pike Research, “Community and Residential Energy Storage”, entro il 2020 i sistemi di stoccaggio dovrebbero raggiungere i 780MW di potenza.

Ad oggi questi sistemi sono ancora poca conosciuti, ma considerati come una delle applicazioni di ultima generazione che potranno rappresentare una svolta nello stoccaggio energetico.
A testimoniare questa svolta è l’interesse dimostrato da fornitori, venditori e persino dai governi nei confronti di questi sistemi di stoccaggio dell’energia a causa dell’espansione della generazione distribuita da fonti rinnovabili.

La ricerca prevede un incremento degli investimenti in questo mercato per 4,2 miliardi nei prossimi 10 anni. Secondo le stime il valore dei CRES (Community and Residential Energy Storage) passerà dai 19,2 milioni di dollari del 2012 a 872 milioni di dollari nel 2022 con una capacità totale di 780MW.

Secondo Anissa Dehamna, analista Pike Research, “i CRES sono ancora in fase dimostrativa, ma saranno una delle applicazioni più innovative del prossimo decennio” attraverso l’impiego di ioni di litio, batterie di flusso o piombo-acide avanzate.

Articolo: Pike Research: stoccaggio energetico residenziale a 780MW entro il 2020
Valutazione: 0 / 5 basato su 0 voti.
Richiedi informazioni su questo focus

Pike Research: stoccaggio energetico residenziale a 780MW entro il 2020

Accetta le regole di utilizzo di ExpoClima e politica di protezione dei dati e privacy di ExpoClima.