Focus incentivi

Superbonus 110%, sono solo due gli interventi trainati dalle soluzioni antisismiche

L’adozione di sistemi antisismici può essere dare accesso agli incentivi a solo due tipologie di interventi trainati, l’Ag. Entrate specifica quali

Solo qualche mese fa non avremmo mai pensato di distinguere gli interventi oggetto di detrazione tra trinanti e trainati, ma l’introduzione del Superbonus al 110% ha cambiato ancora una volta la terminologia utile per il settore, provocando dei legittimi dubbi, ai quali l’Agenzia delle Entrate sta cercando di fare chiarezza, giorno dopo giorno, attraverso tutti gli strumenti a sua disposizione.
 
Negli ultimi giorni, grazie ad una risposta a interpello (n.523 del 4/11/20), è stato fornito un approfondimento sulle caratteristiche e le modalità di incentivazione previste dal Superbonus, che distingue gli interventi in trainanti e trainati.
 

Gli interventi trainanti

 
Riassumiamo brevemente quelli che la Circolare 24/E del 2020 individua come interventi trainanti:
  • Isolamento termico delle superfici opache con incidenza >25% della superficie disperdente lorda totale;
  • Sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati in condominio o con impianti per il riscaldamento, raffrescamento o produzione di ACS su edifici unifamiliari o unità immobiliari indipendenti;
  • Interventi antisismici o di riduzione del rischio sismico.
 

Gli interventi trainati: due casistiche

 
Si distinguono poi degli interventi cosiddetti “trainanti”, che possono dare  accesso all’incentivazione straordinaria concessa con il Superbonus solo se realizzati congiuntamente ad alcuni degli interventi trainanti enunciati sopra.
 
Si distingue in due tipologie di interventi trainati.
Se realizzati congiuntamente con interventi di isolamento termico o di sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale, la circolare 24/E del 2020 ammette l’incentivo per gli interventi che:
  • Consentono un miglioramento dell’efficientamento energetico come indicato dall'articolo 14 del DL n. 63 del 2013 (cd. "ecobonus"), nei limiti di detrazione o di spesa previsti dalla normativa stessa;
  • Consistono nell'installazione di infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici, anch’essi compresi nel DL n. 63 del 2013, all'articolo 16-ter.
 
Quando invece si  attui almeno uno dei tre interventi trainanti, vale a dire: lavori di isolamento termico delle superfici opache, sostituzione degli impianti di climatizzazione o adozione di misure antisismiche nelle misure individuate dalla normativa specifica; è possibile ritenere trainati e ottenere la detrazione anche per:
  • l'installazione di impianti solari fotovoltaici connessi alla rete elettrica su determinati edifici;
  • l'installazione contestuale o successiva di sistemi di accumulo integrati negli impianti solari fotovoltaici agevolati.
 
La risposta n. 523 del 4 novembre 2020 quindi sfrutta l’occasione fornita da un caso pratico presentato dall’istante per chiarire una questione ancora non approfondita. Gli unici interventi trainati che possono ottenere l’agevolazione Superbonus 110% in correlazione con l’adozione di misure antisismiche sono l’installazione di pannelli fotovoltaici e di sistemi di accumulo integrati.
Articolo: Superbonus 110%, sono solo due gli interventi trainati dalle soluzioni antisismiche
Valutazione: 0 / 5 basato su 0 voti.
Richiedi informazioni su questo focus

Superbonus 110%, sono solo due gli interventi trainati dalle soluzioni antisismiche

Accetta le regole di utilizzo di ExpoClima e politica di protezione dei dati e privacy di ExpoClima.