Focus incentivi

Quando e come gli impianti fotovoltaici negli edifici di nuova costruzione rientrano nel Superbonus 110

Con la risposta n. 488/2021 l’Agenzia delle Entrate chiarisce i presupposti per l’applicazione del Superbonus 110 agli interventi per gli impianti fotovoltaici nelle nuove case

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la risposta alla domanda posta da un contribuente in merito all’applicazione del Superbonus nel caso dell'installazione di impianti solari in edifici di nuova costruzione.

Il richiedente è il proprietario del terreno dove sta facendo costruire una villetta indipendente, per la quale attualmente si stanno realizzando i lavori di coibentazione esterna, e che vorrebbe dotare di impianto fotovoltaico dopo aver accatastato l’edificio. Ciò posto, egli chiede se per accedere al Superbonus 110 sia necessario un intervento trainante, se l’APE debba essere redatta solo alla fine dei lavori di costruzione e quale sia la documentazione da conservare.

Con la risposta n. 488/2021 l'Agenzia delle entrate dichiara che, sulla base del fatto che l’impianto fotovoltaico verrà installato quando l’edificio sarà accatastato (per cui quando i lavori per il cappotto saranno conclusi), il richiedente non può accedere al Superbonus.

Tuttavia, nel caso in cui l’installazione dell’impianto fotovoltaico venga realizzata in concomitanza con la realizzazione di un intervento trainante ammesso al Superbonus e prima che l’edificio venga accatastato e posto che “le date delle spese sostenute per l'intervento trainato siano ricomprese nell'intervallo di tempo individuato dalla data di inizio e dalla data di fine dei lavori per la realizzazione degli interventi trainanti, l'Istante potrà accedere al Superbonus solo per le spese relative all'istallazione dell'impianto fotovoltaico”.

Per quanto riguarda l’attestazione della prestazione energetica dell’edificio e il doppio salto di classe, l’Agenzia chiarisce che dovrà essere redatta un APE pre e post intervento e che, trattandosi di una nuova costruzione, nel caso in cui la classe sia A3 o A4, sarà sufficiente che nella valutazione post-intervento l’edificio raggiunga la classe energetica A4.

Nella risposta fornita dal Fisco viene ricordato che è possibile applicare il Superbonus 110 alle spese sostenute per l'installazione di impianti solari fotovoltaici connessi alla rete elettrica su determinati edifici e per l’installazione di sistemi di accumulo integrati (anche successivamente) per gli impianti solari fotovoltaici agevolati. La detrazione viene calcolata sul totale delle spese per un valore non superiore a 48.000€ con il limite di spesa di 2.400€ per ogni kW di potenza nominale dell'impianto solare fotovoltaico.
 
Articolo: Quando e come gli impianti fotovoltaici negli edifici di nuova costruzione rientrano nel Superbonus 110
Valutazione: 0 / 5 basato su 0 voti.
Richiedi informazioni su questo focus

Quando e come gli impianti fotovoltaici negli edifici di nuova costruzione rientrano nel Superbonus 110

Accetta le regole di utilizzo di ExpoClima e politica di protezione dei dati e privacy di ExpoClima.