Focus Aziende

L’autolavaggio amico dell’ambiente con Aquapura di Elbi

Il trattamento dell’acqua di scarico è fondamentale per non disperdere in ambiente le sostanze nocive: ecco la proposta di Elbi dedicata agli autolavaggi

DOCUMENTAZIONE DISPONIBILE
Sfatiamo subito un mito: lavare l’auto non è una questione di vanità. Lavare la propria macchina serve ad evitare malfunzionamenti legati all’esposizione o al deposito di materiali corrosivi o dannosi.
 
Negli ultimi anni però, grazie a una sempre maggiore sensibilità ai temi ambientali, si è cercato il miglior modo per minimizzare l’impatto ecologico del lavaggio della propria auto.
 
L’autolavaggio si dimostra la scelta migliore per ridurre l’impatto ambientale e lo spreco d’acqua.
 
Un autolavaggio self-service utilizza circa 65 litri d’acqua, gli autolavaggi automatici ne impiegano circa 150 litri. Molto spesso l’acqua erogata è raccolta in sistemi che la riciclano e, dopo un trattamento, la riutilizzano, limitando moltissimo gli sprechi (vedi il sistema WASH T4 di Aquapura).
 
 

Il trattamento dell’acqua di scarico per evitare la dispersione di sostanze nocive in ambiente

 
La caratteristica più importante di un autolavaggio è che l’impianto di trattamento acque, obbligatorio per legge, evita la dispersione di sostanze nocive nell’ambiente. Infatti l’acqua di scarico proveniente da attività di autolavaggio è paragonabile a quella di attività industriali, data la presenza di elementi inquinanti come oli minerali, grassi, sostanze chimiche, sostanze provenienti dal motore e dai detergenti, particelle di vernice d’auto, etc…
 
Come prevede la legislazione, quando l’acqua non può più essere riutilizzata, viene convogliata nei sistemi di trattamento (dove gli agenti inquinanti vengono filtrati ed eliminati) prima di essere immessa nella rete fognaria o in un corso d’acqua.
 
 

Il trattamento acqua degli autolavaggi con il sistema Acquapura di Elbi

 
La divisione Aquapura di Elbi propone differenti sistemi per il trattamento delle acque da autolavaggio, che rispondono alle principali esigenze per questo tipo di attività commerciale:
  • WASH PF – Sistema da interro per il trattamento acque degli impianti di autolavaggio con scarico in pubblica fognatura;
  • WASH T3 – Sistema da interro per il trattamento acque degli impianti di autolavaggio con scarico in corso d’acqua;
  • WASH T4 – Sistema da interro per il trattamento acque degli impianti di autolavaggio con scarico al suolo o riutilizzo acque;
  • WASH PF EXT – Sistema da ESTERNO per il trattamento acque degli impianti di autolavaggio con scarico in pubblica fognatura.
 
Elbi è in grado di personalizzare e adattare i sistemi alle specifiche esigenze, eseguendo in prima persona, tramite il suo staff, un sopralluogo dell’area coinvolta e stendendo un progetto di fattibilità secondo le normative vigenti. Inoltre segue passo passo il progetto, fino alla supervisione nella fase di installazione dell’impianto, rimanendo sempre disponibile per consigli sulla manutenzione del sistema ed eventuale ricambistica.
 
La documentazione allegata riporta maggiori informazioni sui prodotti Elbi per il trattamento dell’acqua di scarico, divisione Acquapura: scaricarli e compila il form per avere maggiori informazioni!
DOCUMENTAZIONE DISPONIBILE
Articolo: L’autolavaggio amico dell’ambiente con Aquapura di Elbi
Valutazione: 0 / 5 basato su 0 voti.
Richiedi informazioni su questo focus

L’autolavaggio amico dell’ambiente con Aquapura di Elbi

Accetta le regole di utilizzo di ExpoClima e politica di protezione dei dati e privacy di ExpoClima.