Dossier tecnico

Valvole Termostatiche: la soluzione per il riscaldamento efficiente ed economico senza rinunciare al comfort domestico

Grazie agli strumenti di regolazione termostatica gli edifici, anche quelli serviti da impianti complessi, riescono a raggiungere ottimi livelli di comfort termico e risparmio energetico, con conseguenti risvolti positivi in termini di risparmio economico.
Si tratta di strumenti di controllo moderni che permettono a tutti di godere dei vantaggi della termoregolazione, potendo essere adottati efficacemente sia in edifici di nuova che di vecchia costruzione.

Fino a pochi anni fa gli impianti di riscaldamento dei condomini non permettevano di differenziare la temperatura ambientale delle diverse unità abitative presenti nello stabile e, tantomeno, era pensabile richiedere diverse temperature in diverse stanze della stessa abitazione.
Oggi, invece, grazie alle valvole termostatiche per radiatori, è possibile avere una cucina calda e accogliente, un bagno ben riscaldato e, allo stesso tempo, una camera da letto più fresca e adatta al riposo.
La termoregolazione ha quindi rivoluzionato il modo di vivere la casa, permettendo di ottenere le temperature desiderate nelle diverse aree della casa.

 

Valvole termostatiche: il segreto per un riscaldamento sempre efficiente

La struttura e il funzionamento delle Valvole Termostatiche

Le valvole termostatiche per radiatori si compongono di due elementi: il corpo valvola e la testa termostatica.

Il CORPO VALVOLA somiglia molto a quello di una tradizionale valvola manuale per radiatore, con la differenza che nel caso della valvola termostatica il movimento dell’otturatore è automatico e provocato da una testina termica sensibile alla temperatura dell’aria ambiente.

La TESTA TERMOSTATICA invece agisce sull’otturatore, mantenendo la temperatura ambiente impostata tramite la modulazione della quantità d’acqua che passa attraverso ogni corpo scaldante.

Le valvole termostatiche intervengono nella regolazione della temperatura quando la temperatura dell’aria è più alta di quella prefissata: in queste occasioni il bulbo si dilata e manda in chiusura parziale o totale l’otturatore della valvola, mentre quando la temperatura dell’aria è più bassa di quella impostata, il bulbo si contrae e consente una maggiore apertura della valvola ed un aumento del flusso di fluido attraverso il corpo scaldante, con una maggiore cessione di calore in ambiente.

Valvole termostatiche: il segreto per un riscaldamento sempre efficiente

Un prodotto ITAP per ogni esigenza

Valvole termostatiche: il segreto per un riscaldamento sempre efficiente

ITAP, azienda nota nel mondo HVAC come leader nella produzione di valvole produzione di valvole riduttori di pressione, raccordi e collettori per l’industria termoidraulica, produce una vasta gamma di valvole termostatiche che permettono di rispondere alle esigenze più svariate.
Basti pensare che solo per la testa 891R ITAP propone diverse famiglie di prodotti:

  • Le valvole delle famiglie C e V ad esempio vengono montate sui radiatori e con esse è possibile gestire la distribuzione del calore in ogni stanza in maniera indipendente.
  • Le valvole della famiglia CPS sono dotate di presetting nella valvola è presente un vitone speciale che regola la portata massima di fluido che può transitare all’interno del radiatore. In questo modo la quantità di acqua riscaldata viene ottimizzata usandone solo la quantità necessaria.

Valvole termostatiche ed efficienza aumentata: pochi utili consigli per risparmiare ancora di più

L’installazione di valvole termostatiche sui termosifoni è sicuramente un’accortezza strategica per il raggiungimento di migliori livelli di efficienza. I risultati in termini di risparmio energetico ed economico però possono essere aumentati anche mettendo in atto alcune piccole strategie.

Oltre a garantire la corretta installazione delle valvole ad opera di un tecnico, ITAP consiglia di:

  • Non posizionare l’elemento sensibile della testa termostatica in nicchie o dietro a tende, ma nemmeno esposto direttamente alla luce del sole, in quanto questi posizionamenti potrebbero falsare la lettura della temperatura ambientale.
  • Tenere una temperatura più bassa almeno in alcune stanze, in quanto anche la minima riduzione della temperatura può permettere grandi risparmi. Ad esempio la riduzione di 1°C della temperatura richiesta in un ambiente può abbassare i consumi di energia fino al 6%.
  • Abbassare la temperatura durante la notte. Anche solo diminuendo di una posizione la testina termostatica è possibile di abbassare la temperatura di circa 3-4°C.

Per mantenere una corretta e salubre qualità dell’aria confinata, indipendentemente dalla temperatura richiesta all’impianto termico, si ricorda l’importanza di areare spesso gli ambienti per permettere il ricambio dell’aria, preferendo l’apertura per periodi brevi e con le finestre ben aperte.

Valvole termostatiche: il segreto per un riscaldamento sempre efficiente

Valvole termostatiche: il segreto per un riscaldamento sempre efficiente