Gli speciali

Le pompe di calore di ultima generazione: consumi sempre più ridotti e tecnologie sempre più avanzate

Intervista

Intervista a Luigi Zucchi di Aermec

Intervista a Luigi Zucchi,

Direttore Commerciale e Marketing di Aermec

La tecnologia della Pompa di Calore si sta sempre più diffondendo anche qui in Italia.
Come vede il futuro di questa Aermectecnologia come sostituto della caldaia. E' un processo che è già in atto: progettisti e installatorine sono consapevoli e stanno operando in questa direzione.Ciò che renderà ancora più rapida la diffusione della pompa di calore in sostituzione della caldaia sarà certamente una maggiore sensibilità da parte della categoria dei costruttori edili, i quali si stanno sempre più orientando verso edifici di classe energetica più elevata e quindi verso tutte quelle tecnologie (pompa di calore in testa) che facilitano l'ottenimento della classe A o superiore.

La pompa di calore consente di riscaldare in inverno e di raffrescare in estate. Un'altra necessità è l'ACS (acqua calda sanitaria). Con che prodotti la vostra azienda affronta questo problema?
Grazie al sistema di gestione dell'impianto (Sistema VMF) interamente concepito e progettato da Aermec, le nostre nuove pompe di calore possono produrre anche acqua calda sanitaria e possono provvedere anche ai necessari cicli anti legionella.

A suo avviso quali sono gli ostacoli che ancora frenano l'utente finale verso la scelta di questa tecnologia? Come la vostra azienda cerca di superarli, con che strumenti/prodotti/offerta?
Il passaggio dalla caldaia alla pompa di calore è già in atto e non sta incontrando grossi ostacoli se non quelli legati al tabù (che in parte ancora persiste) dell'uso dell'elettricità. Aermec supera questi ostacoli rendendo le macchine sempre più prestazionali dal punto di vista energetico (il rendimento delle pompe di calore Aermec è cresciuto di oltre il 15% solo negli ultimi tre anni!). Altre vie sono quelle della sensibilizzazione dei diversi attori del mercato (corsi tecnici e seminari sui temi legati all'uso della pompa di calore nel residenziale, sulla possibilità di installare il contatore dedicato alla pompa di calore e sui notevoli risparmi in bolletta che ne derivano rispetto anche all'uso della migliore caldaia a metano).

Negli ultimi anni abbiamo visto un aumento dei costruttori di Pompe di Calore, cosa differenzia i vostri prodotti dalla concorrenza?
I principali costruttori italiani di pompe di calore offrono al mercato prodotti di ottima qualità caratterizzati da un'elevata efficienza energetica e da una bassa emissione sonora. Naturalmente ci riferiamo ai costruttori storici, il cui know how si è sviluppato e consolidato negli anni. Ciò che differenzia i prodotti Aermec dai principali competitors è certamente una più ampia scelta tra diverse tipologie di pompa di calore, varietà che ci permette di soddisfare le esigenze più diverse: pompe di calore solo caldo o reversibili ad aria e ad acqua (anche geotermiche), diverse temperature dell'acqua prodotta (65°C per riscaldamento a radiatori, 55°C per riscaldamento a ventilconvettori, 35°C per il riscaldamento pavimento radiante), diversi range di temperatura dell'aria esterna (nelle serie a solo riscaldamento possiamo produrre acqua calda anche con aria esterna -20°C), pompe di calore on- off o inverter, pompe di calore polivalenti...

Refrigeranti naturali, polivalenti, inverter, con serbatoi integrati, gestione dell'impianto, ecc. Come sarà la vostra pompa di calore tra 5 anni?
La nostra pompa di calore è già tutte queste cose: è inverter (serie ANLIH), è polivalente (serie NRP), è disponibile con il serbatoio (tutte le serie) ed è inseribile nel Sistema Integrato di Controllo e Gestione dell'impianto (Sistema VMF).