Gli speciali

Solare termico: tutto ciò che c’è da sapere in merito a componenti, funzionamento ed efficacia

A cura di: Simone Michelotto

Il Solare termico: le differenti tipologie applicabili e gli impianti disponibili sul mercato

Le differenti tipologie di impianti solari termici disponibili sul mercato, tra soluzioni prefabbricate o assemblate su specifica

Gli impianti solari termici sono, pertanto, quei sistemi che sfruttano l’irraggiamento solare per la produzione di energia termica da destinarsi, a seconda delle esigenze e di conseguenza di determinati requisiti e caratteristiche, ad uso domestico (o similare) o ad uso produttivo. Le tecnologie per l’utilizzo dell'energia solare al fine di produrre calore sono generalmente suddivisibili in tre tipologie:  
 
  • a bassa temperatura: comprendono i sistemi che usano un collettore termico per riscaldare un fluido. Lo scopo è captare e trasferire l’energia solare per produrre acqua calda sanitaria e/o per il riscaldamento di ambienti/edifici (nel caso in cui svolgano entrambe le funzioni si definiscono sistemi combinati); i sistemi per la sola produzione di ACS sono in grado di coprire una percentuale tra il 60% e l’80% del fabbisogno annuo, mentre i sistemi combinati, normalmente, coprono circa il 50/60% del fabbisogno termico annuo.
 
  • a media temperatura: richiedono dispositivi di concentrazione della radiazione solare per raggiungere temperature di esercizio fino ai 250°C. Le principali applicazioni sono legate a processi industriali ed agricoli;
 
  • ad alta temperatura: anch’esse richiedono dispositivi per concentrare la radiazione solare che consentono di raggiungere temperature superiori ai 400°C. Le principali applicazioni sono legate alla produzione di energia elettrica per via termodinamica. 
 
Gli impianti solari termici possono essere distinti in due macrocategorie definite secondo la tipologia di costruzione del sistema:
 
  • impianti prefabbricati (factrory-made): completamente preassemblati direttamente da un unico fabbricante, sono generalmente di piccole dimensioni e pertanto utilizzati per piccole utenze;
 
  • impianti assemblati su specifica (custom built): costruiti mediante l’assemblaggio di più componenti non necessariamente provenienti dallo stesso fabbricante, derivanti dalla progettazione specifica per la tipologia d’utilizzo, possono arrivare ad avere grandi dimensioni e a soddisfare il fabbisogno di più utenze.