Gli speciali

Impianti per la climatizzazione commerciale: vademecum per una scelta efficiente

A cura di: Maurizio Cudicio

Il dimensionamento degli impianti per la climatizzazione commerciale

I valori di riferimento e le condizioni ideali che gli impianti per la climatizzazione commerciale devono permettere di raggiungere

Cosa trovi in questo articolo
  • CONDIZIONI AMBIENTALI
  • Carichi endogeni interni

CONDIZIONI AMBIENTALI

Temperatura interna ed umidità relativa


Per quanto concerne la temperatura interna si vuole precisare che le condizioni di benessere vengono raggiunte garantendo il mantenimento di specifiche condizioni di temperatura operativa1.

Per le condizioni invernali ambiente di progetto si prevede un valore medio della temperatura operativa di 20°C, con una escursione permessa di ±1°C.

Nel periodo estivo, invece, la temperatura operativa si attesta sui 25-26 °C , con una escursione permessa di ±1°C.

Non va ad ogni modo dimenticato che tali valori possono subire anche notevoli variazioni, già solo se si considera quale possa essere l’abbigliamento dei clienti, che potrebbero essere sottoposti ad alti livelli di stress termico. Un esempio semplice quanto valido può essere la differenza di comfort legato anche all’abbigliamento tra un negozio di abbigliamento ed un supermercato.
Per quanto riguarda i valori di umidità relativa è consigliabile che siano compresi in estate tra il 55% e 65% per cento e tra il 35% e 45% per cento in inverno.
 

Portata aria di rinnovo


La portata d’aria esterna è pari a 7 l/s(10-3 m3 s-1) per persona e, a seconda della tipologia di ambiente per il quale si deve andare a progettare un impianto di climatizzazione, possono essere tenute in considerazione le prescrizioni di cui alla tabella seguente:



Per quanto riguarda l’indice di affollamento è possibile utilizzare la seguente tabella:

 

Velocità dell’aria


La velocità media dell’aria nella zona occupata, deve essere compresa tra 0,05 e 0,20 m/s durante la climatizzazione estiva e tra 0,05 e 0,15 m/s durante il riscaldamento invernale.


Filtrazione


Il livello di filtrazione dell’aria è direttamente proporzionale alla Classe della qualità dell’aria esterna, come da tabella seguente:


Carichi endogeni interni


E’ fondamentale ricordare che all’interno di ambienti commerciali, i carichi interni legati all’illuminazione, non possono e non devono essere trascurati nelle analisi delle potenze estive. Nella tabella seguente si riportano i valori che possono essere assunti:

 
1 Temperatura operativa: detta anche temperatura operante può essere identificato come un indicatore parziale del benessere termico in quanto riassume l’effetto della temperatura dell’aria e della temperatura media radiante delle superfici che costituiscono i locali