Gli speciali

Impianti radianti per riscaldamento e raffrescamento: tipologie, vantaggi e svantaggi

Realizzato in collaborazione con:

Gli impianti radianti stanno diventando il sistema di climatizzazione maggiormente diffuso soprattutto in ambito civile, grazie alle indubbie qualità intrinseche del sistema stesso. È appurato e ormai confermato che questi sistemi sono tra le migliori soluzioni in termini di comfort interno degli occupanti e garantiscono elevato risparmio energetico grazie all’utilizzo di vettori termici a bassa temperatura, che permettono, o meglio prediligono, sistemi di generazione a bassa temperatura rendendo le pompe di calore o i generatori di calore a condensazione impianti che permettono una perfetta integrazione dei sistemi.

Esistono varie soluzioni che possono essere adottate per la climatizzazione radiante. I sistemi, infatti, possono essere installati a pavimento, soluzione classica e ormai ampiamente sdoganata, ma si possono utilizzare anche sistemi radianti a parete o a soffitto e possono esser utilizzati sia per riscaldare che per raffrescare.

In questo Speciale vedremo quali sono gli innumerevoli vantaggi degli impianti radianti, ma anche le peculiarità che devono essere conosciute e non devono essere sottovalutate al fine di evitare errori veniali.

La norma UNI EN 1264-3 per il dimensionamento degli impianti radianti

Gli impianti a pavimento e la temperatura ideale per il comfort degli abitanti

Nel caso di impianti a pavimento, la temperatura superficiale deve rispettare determinati parametri in modo da evitare problemi di salute per gli occupanti. Queste condizioni consentono di calcolare anche la potenza massima cedibile dagli impianti radianti, siano essi a pavimento, a parete o a

Gli impianti radianti a pavimento: risparmio di combustibile fino al 50%

Pannelli radianti a pavimento per il massimo comfort: temperature molto basse e gradiente termico lineare

Distribuzione omogenea del calore per un ambiente confortevole e sano: gli impianti radianti a pavimento annullano i movimenti d'aria e di polvere e garantiscono un'elevato risparmio energetico grazie all'utilizzo di acqua a bassa temperatura.

Gli impianti radianti a soffitto, per le ristrutturazioni edilizie ma non solo

Radiante a soffitto con finitura liscia rasata, modulare a quadrotti o di tipo capillare?

Gli impianti radianti a soffitto si presentano come l'alternativa ideale in caso di ristrutturazioni edilizie, in quanto molto spesso non è possibile intervenire sulle pavimentazioni delle abitazioni. Il riscaldamento a soffitto può essere di diversi tipi: con finitura liscia rasata; modulare a

Impianti radianti a parete, in caso di coibentazione delle strutture opache verticali esterne

Il riscaldamento a parete: quando è impossibile sfruttare il pavimento o il soffitto

Gli impianti radianti a parete vengono scelti per lo più quando non è possibile realizzare soluzioni di riscaldamento a pavimento o a soffitto. I vantaggi, come per le altre tipologie, sono indubbi e numerosi.

Case study

Un sistema radiante a pavimento a ingombro ridotto tra l'eleganza della struttura e la modernità degli impianti

Impianto radiante a pavimento Fiber 18, regolazione elettronica Wi-Sa e unità di deumidificazione RNW per il nuovo salone di Novellini S.p.A.

Il design e l'eccellenza nell’arredobagno made in Italy incontrano l'efficienza del Sistema Comfort di RDZ