News azienda

Comfort ambientale e design moderno anche al lavoro con gli impianti RDZ

Il passaggio dall’abitare di stampo tradizionale al modo moderno di vivere la casa è stato determinato da numerosi fattori, in primis dalla diffusione e crescita delle nuove tecnologie. Un esempio di abitazione moderna è la Casa Lago di via S.Tomaso 6 a Milano, un luogo in cui il tradizionale spirito domestico è stato messo a servizio del business, così da creare una struttura B&B a pochi passi dal Duomo, gestita con attività di co-working e caratterizzata da un contesto moderno, dal design esclusivo e dotata di strumenti altamente tecnologici.
 
La committenza Lago SpA, nella creazione della struttura B&B impiegata anche come location per conferenze ed eventi, ha scelto di affidarsi alla qualità dei Sistemi Comfort RDZ per ottenere la più alta qualità raggiungibile. Ha optato per l’installazione di:
  • Un impianto radiante a pavimento a basso spessore e a bassa inerzia termica;
  • Una unità di trattamento dell’aria per la deumidificazione estiva, il ricircolo, il rinnovo e l’integrazione di potenza con recupero di calore;
  • Pompe di calore aria/acqua, reversibili con tecnologia DC Inverter, che sono utilizzate per la produzione di energia ad alta efficienza tramite;
  • Un sistema domotico di regolazione elettronica smart che assicura prestazioni elevate e un notevole risparmio energetico in ogni momento.
 
L’utilizzo congiunto degli impianti di riscaldamento e raffrescamento a pavimento Evo-Dry e Fiber 18 ha permesso di far sì che nel B&B si siano potuti ottenere i vantaggi dei tradizionali sistemi radianti (distribuzione uniforme della temperatura, libertà di arredamento, maggiore igiene) unitamente ai vantaggi delle soluzioni a bassa inerzia termica (ingombri ridotti, massima resa, rapidità di risposta e consumi ridotti).
 
La Casa Lago è stata ricavata da un edificio storico che in precedenza era adibito a sede di uffici, per questo motivo, nel processo di progettazione della riqualificazione, sono stati scelti i sistemi RDZ Evo-Dry e Fiber 18, essi hanno infatti permesso di realizzare un impianto radiante senza appesantire i solai e garantendo la possibilità di personalizzare le finiture in un piano lineare ed omogeneo.
 
La ditta Rovea Impianti di Paviola (PD) ha installato sulla superficie di 400 metri quadri: il sistema a pavimento a secco Evo-Dry, con ripartitore di carico in lastra di calcio silicato, e il sistema radiante Fiber 18, che si compone da pannelli in gessofibra, fresati appositamente per favorire l’alloggiamento della tubazione in polibutilene e per essere poi ricoperti da uno strato rasante ad alta resistenza meccanica, un prodotto speciale che è compatibile con qualsiasi tipo di rivestimento.
In questo modo, utilizzando i sistemi RDZ, è stato possibile offrire due soluzioni versatili, facili da posare e immediatamente calpestabili, il tutto in pochi millimetri di spessore; hanno quindi rappresentato la soluzione migliore da applicare laddove i sistemi radianti classici non avrebbero potuto essere utilizzati.
 
Il clima ambientale in Casa Lago è stato poi migliorato dotando l’edificio di soluzioni che permettessero di garantire sempre aria fresca, ricca in ossigeno, pura e deumidificata. Lo studio tecnico TEC Srl si è occupato di installare due macchine chiamate Unit Comfort, apparecchi che abbinano alla funzione di ventilazione meccanica il controllo del carico latente, riuscendo a fornire potenza sensibile sia in inverno che in estate. Si tratta di unità che sono state studiate per essere abbinate agli impianti radianti, esse consentono infatti di ottenere condizioni ideali di temperatura e umidità ambientale, al contempo permettendo il ricambio dell’aria con il recupero del calore, evitando così in modo consistente il dispendio di energia.
 
Per la produzione di energia termica è stata adottata un’Unità Monoblocco HP Inverter mod. UMHPI 50, dotata di un circolatore integrato auto-adattivo ad alta efficienza, di un kit antigelo e di un rivestimento acustico per il compressore.  La possibilità di modulare la potenza del compressore permette di ridurre i consumi elettrici e, di conseguenza, una riduzione dei costi, specialmente grazie alla commistione con la logica di compensazione esterna.
La produzione di acqua calda è garantita fino a -15°C di temperatura esterna, mentre la produzione d’acqua calda sanitaria, che sfrutta l’utilizzo di una valvola deviatrice, è garantita fino a 55°C. La presenza della porta ModBus sull’unità, permette inoltre di interfacciarla con il sistema domotico, attraverso il quale è possibile gestire le unità da remoto, semplicemente dall’apposito pannello comandi Evo-Touch dotato di web server integrato.
 
Il controllo elettronico dei parametri dell’intero sistema di climatizzazione è operato dalla centralina Wi-Sa che riceve segnali dalla sonda esterna, dalle sonde di mandata e dai terminali ambiente mod. IHP che sono stati montati a parete su eleganti portafrutto a 3 moduli.
Sulla base delle informazioni ricevute dalle sonde e dalle impostazioni dell’utente la centralina comanda poi le valvole miscelatrici e il circolatore presenti nei gruppi GM VJ. Questi modulo sono compatti, facili e veloci da installare, permettono quindi di ridurre gli ingombri degli apparecchi di termoregolazione e agevolano la predisposizione della centrale termica.
 
Oltre che dell’accensione delle pompe di calore, la centralina Wi-Sa si occupa anche della gestione delle unità di trattamento dell’aria Unit Comfort che, grazie alle informazioni raccolte dalle sonde di temperatura permettono di immettere aria a una temperatura controllata. Il controllo modulante della portata d'acqua sulle batterie di post-trattamento assicura il raggiungimento di una temperatura dell’aria sempre precisa, mentre le modalità e i tempi di rinnovo dell’aria vengono gestiti dalle sonde di qualità aria a canale che sfruttano un sensore VOC.
 
La comunicazione tra i vari impianti e il sistema di supervisione domotico è gestita dal Kit Pco Web che consente all’utente di visualizzare e modificare le impostazioni del sistema attraverso la porta dati Ethernet. Attraverso una piccola rivoluzione smart ed energicamente efficiente la Casa Lago è stata dotata di un sistema radiante a pavimento, di dispositivi di termoregolazione, di unità di trattamento dell’aria e di una pompa di calore; impianti che consentono di offrire un elevato comfort ambientale in ogni stagione, aria sempre sana e pulita, e un ambiente salubre e libero di essere vissuto a pieno grazie alla presenza di un impianto invisibile.

Altre news da RDZ