News azienda

assoRinnovabili boccia la nuova disciplina su sbilanciamenti e franchigie per FRNP

assoRinnovabili interviene ancora una volta in materia di rinnovabili, bocciando sonoramente la nuova disciplina sul calcolo degli oneri di sbilanciamento e l’eliminazione delle franchigie per i produttori di energia da FRNP (fonti rinnovabili non programmabili).

Il Presidente dell’associazione, Agostino Re Rebaudengo spiega, attraverso il comunicato stampa di oggi, 31 ottobre 2014, come sia le modalità di calcolo degli sbilanciamenti che l’eliminazione delle franchigie risultano “incomprensibili” e “gravemente penalizzanti” per i produttori di energia da FRNP, attuali e precedenti: nel primo caso, l’introduzione nel calcolo di variabili imprevedibili e incontrollabili da parte dell’AEEGSI, danneggerebbe gli operatori di settore, calcolando un onere anche in base alle performance dell’intero sistema; nel secondo caso, invece, nonostante il precedente parere del Consiglio di Stato, a favore della soglia di tolleranza, l’assenza di franchigie andrebbe a gravare ancora una volta sui produttori.

Secondo assoRinnovabili, si tratterebbe di una regolamentazione ancora una volta incapace di responsabilizzare veramente i produttori, in quanto non viene premiato necessariamente il più virtuoso, e di coinvolgerli a pieno titolo nel mercato.

Inascoltate le proposte inoltrate, che riguardavano, fra le altre, la valorizzazione degli sbilanciamenti secondo delibera 281/2012 e franchigie differenziate per fonte, dove l’onere non grava sugli operatori.
 

Altre news da AssoRinnovabili