Focus risparmio energetico

Small is beautiful, gli operatori dei piccoli impianti FER si rivolgono all’UE

Diritto al dispacciamento e ruolo riconosciuto: i rappresentanti dei piccoli impianti da rinnovabili avanzano le proprie richieste con la campagna Small is Beautuful

Con l’avvicinarsi del prossimo trilogo sulla regolazione del mercato elettrico 17 associazioni europee si sono riunite grazie alla campagna Small is Beautiful per spingere i policymakers europei a riaprire il dibattito sulla priorità di dispacciamento e sul ruolo delle piccole installazioni di rinnovabili nel mercato elettrico.
 
Le 17 associazioni, tra cui anche Wind Europe, Solar Heat Europe, EUREC ed EHPA, hanno sottoscritto una lettera indirizzata agli amministratori europei in vista del prossimo trilogo – incontro parte della procedura legislativa UE che coinvolge i rappresentanti del Parlamento, del Consiglio e della Commissione – che andrà a revisionare la Direttiva e il Regolamento europei sul mercato elettrico.
 
Nella lettera in particolare si chiede di riaprire il dibattito sull’Art 4, riguardante la priorità di dispacciamento, e sull’Art 11, che riguarda il bilanciamento delle responsabilità. Si ritiene infatti che la regolamentazione approvata nel dicembre 2017 introduca dei fardelli amministrativi e finanziari eccessivi per le installazioni rinnovabili e gli impianti di cogenerazione ad alta efficienza su piccola scala, così come sui progetti dimostrativi e le comunità energetiche.
 
Sono proprio questi impianti invece quelli che, secondo le associazioni firmatarie, hanno la possibilità di sostenere la leadership europea nelle tecnologie per l’energia sostenibile, portando così importanti benefici a tutti i livelli della società. Le piccole installazioni potranno arrivare ad essere la spina dorsale di un sistema energetico smart, decarbonizzato e crescentemente distribuito, che saprà emancipare i consumatori, le comunità e i territori (le abitazioni, gli ospedali, gli hotel e gli edifici pubblici) fornendo energia pulita e sostenibile.
 
I progetti dimostrativi sono anch’essi elementi chiave per consolidare la leadership industriale e tecnologica nelle soluzioni per le energie rinnovabili ed efficienti.
 
Le 17 associazioni che si sono unite per la campagna Small is Better si stanno impegnando quindi per stimolare lo sviluppo degli impianti di potenze inferiori e perché a esse sia garantita la possibilità di dispacciamento, combattendo il volere delle grandi aziende che invece si oppongono a una evoluzione di questo genere.
 
Articolo: Small is beautiful, gli operatori dei piccoli impianti FER si rivolgono all’UE
Valutazione: 0 / 5 basato su 0 voti.