Focus Mercati

Sistemi ibridi per il riscaldamento: mercato in crescita del 250% negli ultimi 2 anni

“L’ibrido fa bene all’ambiente e alle famiglie”: l’eccellenza italiana per le nuove sfide energetiche e ambientali

Il mercato degli apparecchi ibridi per il riscaldamento è ancora di nicchia, ma sta affrontando una crescita incredibile: +250% negli ultimi 2 anni.
 
Questo uno dei dati più rilevanti emersi lo scorso 27 Settembre a Roma nell’ambito del convegno “I sistemi ibridi per il riscaldamento: un'eccellenza italiana in grado di cogliere le nuove sfide energetiche e ambientali”, organizzato da Assotermica con il patrocinio di ENEA e con la collaborazione del Comitato Italiano Gas (CIG) e di Mostra Convegno Expocomfort (MCE).
 
Sistema ibrido è integrazione rappresentata, ad oggi, da una caldaia a condensazione e da una pompa di calore elettrica o a gas, gestite da una logica di funzionamento intelligente, che consente di conseguire diversi vantaggi: gestione ottimizzata in base ai costi energetici; risparmio elevato grazie alla gestione automatica delle fonti di energia; flessibilità dell’impianto e comfort notevole; affidabilità e sicurezza di esercizio.
 
I presupposti perché il nostro Paese possa giocare un ruolo importante in questa partita ci sono, anche grazie al fatto che l’Italia ha una solida vocazione industriale e, insieme alla Germania, è leader nella produzione di impianti termici.
 
L’Italia è il Paese più effervescente: le tecnologie ci sono e il quadro legislativo delineato dalla nuova Strategia energetica nazionale può essere un’occasione da non perdere per gettare le basi di una più forte ripresa” ha dichiarato Alberto Montanini, Presidente Assotermica. 
Articolo: Sistemi ibridi per il riscaldamento: mercato in crescita del 250% negli ultimi 2 anni
Valutazione: 0.5 / 5 basato su 1 voti.