Focus Mercati

Ristrutturare o comprare per risparmiare? Dipende da dove si trova l’immobile!

In media in Italia ristrutturare conviene: si può complessivamente risparmiare il 20% e usufruire inoltre delle detrazioni al 50%

In media in Italia ristrutturare, invece che comprare, permette di risparmiare un quinto della spesa, una percentuale che cambia però, e non poco, in virtù del luogo in cui si trova l’edificio; un’analisi di immobiliare.it illustra il modo in cui le spese variano da un luogo all’altro d’Italia.
 
Conviene acquistare un immobile nuovo o un edificio da ristrutturare? Secondo un’analisi realizzata da Immobiliare.it scegliendo di percorrere la strada della ristrutturazione è possibile ottenere un risparmio medio al metro quadro pari a circa il 20%.
 
Ristrutturare quindi sembra la soluzione più conveniente, soprattutto se si considera la possibilità di usufruire delle detrazioni fiscali al 50% previste per le spese sostenute per la ristrutturazione dell’immobile. La percentuale di risparmio ottenibile tuttavia varia, e non poco, spostandosi nella penisola italiana, con un picco positivo di risparmio medio del 26% registrato a Trento, seguito  da Genova, dove la differenza di prezzo è del 21%.
 
Al capo opposto della classifica ci sono le grandi città italiane: Firenze, Roma e Milano, dove la differenza tra l’acquisto di un immobile nuovo e uno da ristrutturare si ferma al 6-10% a causa della minore differenza di prezzo tra gli immobili a disposizione nel mercato. Da nord a sud le percentuali si attestano in media tra il 10 e il 20%, con Torino più conveniente per chi sceglie di ristrutturare (17%), seguita a scalare da Bari (15%), Palermo (14%) e Napoli (13%).
 
Naturalmente nell’acquisto di un edificio da ristrutturare va tenuto conto anche della spesa che andrà sostenuta per riammodernare l’immobile. Anche questa tipologia di spesa varia la differenza del luogo in cui si trova l’edificio; l’Osservatorio ProntoPro si è occupato di analizzare quanto si andrebbe a spendere in vari capoluoghi d’Italia per realizzare dei grandi lavori di ristrutturazione in un appartamento ‘tipo’ di 70 metri quadri.
 
Dallo studio del portale web di comparazione dei servizi professionali si scopre che la spesa media a livello nazionale per grandi interventi su un appartamento ‘tipo’ si attesta a 31.000€.
 
Tra le città considerate, la più cara risulta essere Milano, dove la spesa sale fino a quota 38.000€; seguita da Trento (35.000€), Bologna (34.000€), Firenze (32.000€) e Bari (31.000€). Le grandi città più convenienti sono invece Napoli e Genova, dove la stessa tipologia di interventi arriva a costare non all’incirca 25.000€.
 
Carlo Giordano, Amministratore Delegato di Immobiliare.it ha dichiarato: «Decidere di ristrutturare un immobile, al di là delle opportunità di risparmio, offre almeno altri due vantaggi. Il primo è quello di avere una casa che sia funzionale alle proprie esigenze e di classe energetica fino a due volte superiore rispetto al momento dell’acquisto; il secondo è la possibilità, a fronte di un investimento, di aver un rendimento maggiore e più sicuro offrendo l’immobile riqualificato in locazione.»
Articolo: Ristrutturare o comprare per risparmiare? Dipende da dove si trova l’immobile!
Valutazione: 0 / 5 basato su 0 voti.
Richiedi informazioni su questo focus

Ristrutturare o comprare per risparmiare? Dipende da dove si trova l’immobile!

Accetta le regole di utilizzo di ExpoClima e politica di protezione dei dati e privacy di ExpoClima.