Focus Mercati

Riscaldamento radiante a pavimento: +7% nel 2025

Dal 2018 al 2025 sembra che il mercato del riscaldamento radiante a pavimento crescerà del 7%

Il mercato del riscaldamento radiante a pavimento, che nel 2018 ha raggiunto un valore globale di circa 5,5 miliardi di dollari, nel 2025 verrà circa il 7% in più, avvicinandosi così alla soglia dei 6 miliardi.
 
Un Report di Global Market Insights ha pubblicato le previsioni al 2025 per il mercato del riscaldamento radiante a pavimento, annunciando che la sempre maggiore attenzione dei consumatori nei confronti del risparmio energetico e le intense attività di promozione delle tecnologie da rinnovabili che saranno messe in atto, andranno sicuramente a rafforzare il valore del mercato di questa tipologia di impianto.
 
A trainare il settore ci penseranno i nuovi standard e codici per l’efficienza energetica e l’aumento delle installazioni, oltre al sempre maggior peso del mercato edile e del ruolo dei servizi. Il veloce sviluppo di alcune delle economie meno avanzate e la crescita del reddito disponibile saranno altri fattori che stimoleranno la sostituzione dei sistemi di riscaldamento preesistenti con soluzioni più energicamente efficienti.
Il maggiore interesse per questa tipologia di impianti provocherà inoltre maggiori investimenti nei processi di Ricerca e Sviluppo per l’introduzione di soluzioni con un sempre miglior rapporto costo-effetto.
 

Riscaldamento radiante a pavimento: analisi per prodotto

 
All’interno del Report del GMI sono stati analizzati i trend per le varie tipologie di prodotti connessi con il riscaldamento radiante a pavimento. Anche in quest’ambito l’interesse per il risparmio energetico e le differenti politiche nazionali finalizzate alla riduzione delle emissioni sembra sapranno provocare un’importante crescita  della domanda di pannelli e delle tubazioni che compongono gli impianti a pavimento.
 
Le proiezioni annunciano un aumento del 7,5% degli impianti radianti a pavimento di tipo idronico. A spingere per l’adozione di questi sistemi ci sono una serie di vantaggi indiscutibili tra cui una disposizione virtualmente invisibili, un rapporto costi-benefici positivo nel lungo periodo. Per converso l’alto costo dei processi di installazione e le difficoltà di distribuzione all’interno di edifici esistenti continueranno ad avere un effetto limitante nei confronti della domanda.
 

Edifici coinvolti

 
Il mercato dei sistemi di riscaldamento radiante a pavimento sarà stimolato dallo sviluppo congiunto che coinvolgerà l’edilizia sostenibile e la creazione di strutture con il pavimento in cemento; non solo, il desiderio di realizzare e vivere edifici con standard di comfort qualitativo più elevato avrà un ruolo importante nella crescita del settore.
 
La diffusione di questa tecnologia avverrà inoltre nel terzo settore, nei progetti di ampliamento di ospedali, hotel e uffici verranno infatti preferiti impianti radianti a pavimento, considerati complessivamente più salutari, efficienti e sostenibili nel lungo periodo.
 
Dal momento che si stima nel 2025 il patrimonio edile esistente avrà un valore di circa 2,5 miliardi di dollari, sono evidentemente alte le potenzialità di crescita per gli impianti di riscaldamento che sapranno adattarsi e rendersi idonei in caso di ristrutturazione. In questo scenario hanno avuto particolare successo i pannelli elettrici per il riscaldamento, che permettono di evitare lavori di scavo e di sollevamento e che possono essere facilmente incorporati con l’impianto elettrico preesistente.
 
Il Report, disponibile per l’acquisto al sito del GMI, analizza inoltre la distribuzione settoriale degli impianti di riscaldamento radiante a pavimento per settore di applicazione e per area geografica , studia inoltre le porzioni di mercato dei maggiori competitors del comparto, informando tra l’altro sulle possibili iniziative di sviluppo che potremo aspettarci da oggi al 2025.   
 
Articolo: Riscaldamento radiante a pavimento: +7% nel 2025
Valutazione: 0 / 5 basato su 0 voti.