Focus Mercati

Impianti FER: -39% della potenza installata nei primi 6 mesi del 2018

Il collegamento di potenza da fotovoltaico è calata del 64% nel primo semestre del 2018 e gli unici impianti FER in crescita sono stati quelli idroelettrici

L’installazione di nuovi impianti FER nel primo semestre del 2018 è stata molto inferiore rispetto a quella del 2017, ma il linea con i risultati dello stesso periodo del 2016, lo illustrano le stime ANIE Rinnovabili costruite grazie ai dati Terna.
 
In Italia tra gennaio e giugno 2018 è stata connessa una potenza da rinnovabili pari a 334 GW, valore che, rispetto ai 551 GW dello stesso periodo del 2017, fa segnare un -39% di nuova potenza da FER installata. Questo valore negativo è costituito dalle rilevazioni sugli impianti fotovoltaici (191 MW), eolici (100 MW) ed idroelettrici (43 MW) installati nel periodo che, raffrontati con i valori del 2017, sono tutti drasticamente il calo  tranne quello sull’idroelettrico che sembra essere cresciuto del 7%.


 

Fotovoltaico


Il fotovoltaico nel primo semestre 2018 ha fatto registrare dati piuttosto coerenti se considerati mese per mese, ma molto particolari se raffrontati con le rilevazioni del 2017: il primo trimestre dell’anno è stato positivo con un +6% di installazioni rispetto al calo dell’anno precedente, mentre nel secondo trimestre si è evidenziato un calo del -32% delle nuove installazioni mentre l’anno precedente si era connesso il +34% in più della potenza.
 
In questo periodo sono stati installati principalmente impianti di potenza inferiore a 3 kW, tuttavia hanno avuto un buon riscontro anche gli impianti con una potenza compresa tra i 4,5 e i 6 kW, ne sono infatti stati installati 6040 per un totale di 33,3 MW. Mentre nel 2017 i risultati del semestre erano stati falsati dall’installazione di un grande parco fotovoltaico nel Lazio, nel 2018 il trend di installazioni è piuttosto costante, le regioni più attive nel collegamento di nuova potenza nel semestre considerato sono state: Lombardia (33,1 MW), Veneto (30,8 MW) ed Emilia Romagna (23,6 MW).


 

Eolico


Secondo le elaborazioni ANIE Rinnovabili la fonte eolica rispetto al 2017 ha subito un calo del -64% nel primo semestre dell’anno rispetto al 2017, una variazione davvero negativa se si raffronta con lo stesso dato raccolto nel 2017 con il 2016 come periodo di riferimento, quando la potenza da eolico connessa era aumentata del +176%. Nel caso dell’eolico il calo in potenza installata si è registrato sia nel primo che nel secondo quadrimestre anche se nell’arco si 6 mesi oltre che impianti meno potenti si sono installati 5 impianti da più di 5000 kW, per un totale di 82,3 MW.
 
Le regioni che hanno installato maggiori MW di potenza eolica in questi 6 mesi sono la Basilicata e la Sicilia, mentre la Calabria e la Sardegna, che nel 2017 avevano installato rispettivamente 29 MW e 10 MW di eolico, hanno pressoché azzerato le nuove installazioni.

Idroelettrico


L’idroelettrico italiano ha avuto un risultato positivo con un aumento della potenza installata del 69% nel primo trimestre del 2018, nel secondo trimestre invece la potenza connessa è calata del 27% rispetto a quella dello stesso periodo dell’anno precedente (che era stato particolarmente positivo per questa fonte rinnovabile).

I buoni risultati dell’idroelettrico arrivano soprattutto dalla Lombardia dove nel semestre sono stati connessi impianti per 31,3 MW, il Piemonte, con installazioni per 7,35 MW, è l’unica altra regione con valori degli di nota.

 
I valori congiunturali delle connessioni di impianti FER nel 2018
 

Nel complesso il calo dei risultati di connessione di FER nei sei mesi considerati rispetto a quelli del 2017 non deve spaventare in quanto scorporando i dati degli ultimi anni per trimestri si evince come il secondo trimestre del 2017 sia stato un periodo particolarmente positivo e fuori dalla norma, perciò difficile da utilizzare come metro di paragone per i risultati attuali.


 
Nel periodo tra gennaio e giugno 2018 gli impianti FER hanno contribuito alla produzione elettrica nazionale netta con 59.855 GWh, cioè il 43,9% del totale, e il mese di giugno ha raggiunto un risultato importante con un contributo FER del 51% dell’energy mix.

DOCUMENTAZIONE DISPONIBILE
Articolo: Impianti FER: -39% della potenza installata nei primi 6 mesi del 2018
Valutazione: 0 / 5 basato su 0 voti.