Focus leggi

Contabilizzazione del calore nei condomini: i suggerimenti dell’AEEGSI per la ripartizione delle spese

L’Autorità è intervenuta in fatto di contabilizzazione del calore nei condomini: come gestire il servizio di sub-fatturazione? Consultazione aperta fino al 17 Marzo

L’AEEGSI ha emesso un documento per la consultazione in materia di contabilizzazione del calore nei condomini, che presenta gli esiti dell’analisi sul mercato del servizio della suddivisione dei consumi e delle spese e gli orientamenti dell’autorità per la definizione dei costi indicativi per i fornitori del servizio.
 
Il documento, in particolare, si riferisce al servizio di sub-fatturazione, ovvero al servizio di suddivisione dei consumi e delle spese connesse al consumo di calore e acqua igienico sanitaria tra le diverse unità immobiliari di condomini ed edifici polifunzionali serviti da sistemi di climatizzazione centralizzati, comprese le reti di teleriscaldamento e teleraffrescamento.
 
L’analisi svolta dall’autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico (AEEGSI) ha rilevato due principali attività per quanto riguarda i contenuti del servizio, ovvero la lettura dei consumi finalizzata alla rilevazione dei dati di consumo delle singole unità immobiliari e la ripartizione delle spese.
 
Per quanto riguarda, invece, gli orientamenti dell’AEEGSI, gli obiettivi fissati sono due:
- Garantire la massima trasparenza al cliente finale in termini di caratteristiche del servizio offerto e relativi costi;
- Salvaguardare la concorrenza del mercato della fornitura del servizio.
 
Per definire i costi indicativi di riferimento, l’Autorità ha individuato due servizi-tipo:
- Il servizio lettura, riferito all’attività di lettura dei dispositivi e la suddivisione dei consumi tra condomini;
- Il servizio di ripartizione delle spese, riferito al calcolo della spesa di ciascuna unità immobiliare relativa ai consumi volontari, involontari e alle spese fisse per la conduzione dell’impianto termico.
 
L’Autorità ha anche determinato una serie di caratteristiche che la tipologia di offerta proposta deve rispettare:
- Contratto di durata annuale eventualmente rinnovabile, con possibilità di recesso anticipato;
- Periodicità di fatturazione annuale del servizio al committente al termine della stagione termica;
- Garanzia di accesso del cliente ai propri dati di consumo;
- Garanzia di accesso ai dati storici del cliente.
 
L’AEEGSI comunica che i soggetti interessati hanno la possibilità di far pervenire i propri suggerimenti entro il 17 Marzo 2017.
Articolo: Contabilizzazione del calore nei condomini: i suggerimenti dell’AEEGSI per la ripartizione delle spese
Valutazione: 0 / 5 basato su 0 voti.