Focus interviste

Attestato di efficienza igienica degli impianti aeraulici: la nuova sfida AIISA presentata all’11^ edizione di ANAM

Intervista al Segretario Generale AIISA Raffaele Caruso

Garantire l’efficienza igienica negli impianti aeraulici, oggi, in una società in cui l’aria risulta spesso satura di inquinanti e prodotti dannosi per la nostra salute, è un compito importante, tutt’altro che secondario.
A partire dagli ambienti più delicati e critici, come gli ospedali e le case di riposo, fino agli ambienti puramente domestici, assicurare la circolazione di aria pulita e libera da inquinanti e batteri crea luoghi comfortevoli e piacevoli in cui sostare, nella piena sicurezza di essere al riparo dai pericoli che si nascondono nell’aria che respiriamo.
 
A pochi giorni dall’8 maggio 2019, data in cui a Lecce avrà inizio l’11^ edizione dell’evento ANAM organizzato da AIISA, l’associazione italiana igienisti sistemi aeraulici, abbiamo avuto l’occasione di chiedere al Segretario Generale Raffaele Caruso maggiori informazioni sull’incontro ANAM 2019. Il tema dell’evento, un connubio interessante tra convegno, esposizione e sessione di certificazione, sarà L’efficienza igienica degli impianti aeraulici”.
 
 L’incontro annuale ANAM, giunto ormai alla sua 11^ edizione, si focalizzerà sul tema dell’efficienza igienica degli impianti aeraulici, qual è il motivo che ha spinto AIISA a dare risalto a questa tematica?
 
«Ogni anno Aiisa sceglie il motivo conduttore per l’incontro annuale con i propri Soci. La scelta cade su argomenti che nel precedente anno hanno caratterizzato la cultura delle bonifiche aerauliche, della manutenzione igienica degli impianti aeraulici e del controllo dell’indoor air quality.
Un altro criterio è quello di cercare temi che accrescano sia la cultura dei nostri associati che la qualità dei servizi offerti ai clienti. Quest’anno abbiamo deciso di proporre ai Soci il nuovo progetto sull’efficienza igienica degli impianti aeraulici che riteniamo sarà un ulteriore motivo di distinzione dei nostri Soci sul mercato.»

In che modo l’inquinamento indoor influisce sul comfort e sulla salute delle persone che si trovano all’interno degli edifici? In quali contesti, in particolare, è importante garantire un alto livello di igiene dell’aria indoor?
 
Numerose evidenze scientifiche testimoniano che l’inquinamento degli ambienti confinati costituisce un importante determinante di salute, in quanto contribuisce in maniera significativa all’incremento della frequenza delle principali malattie che colpiscono la popolazione italiana, quali le malattie respiratorie, allergiche, le malattie cardiache ed i tumori.   Alla luce di questo il Ministero della Salute nel 2001 ha prodotto un documento dal titolo “Linee Guida per la Tutela e la promozione della salute negli ambienti confinati”. A seguito di detto documento e dai risultati di una commissione scientifica creata allo scopo, se ne sono definiti due più tecnici elaborati dalla Conferenza stato regioni nel 2006 e nel 2013.
I contesti più a rischio sono quelli ad alta frequentazione e gli ospedali. »

Tra i titoli degli interessanti interventi in programma per il convegno del 10 maggio scopriamo che la nuova sfida AIISA: L’attestato di efficienza igienica degli impianti aeraulici. Che cosa si intende con questo appellativo?

«L’attestato di efficienza igienica (AEI), costituisce un nuovo traguardo per AIISA ed esprime la vivacità, la competenza e la capacità innovativa dell’Associazione. Abbiamo sviluppato un innovativo sistema per la valutazione dell’efficienza igienica degli impianti aeraulici che attraverso un semplice indice identifica l’attitudine che l’impianto ha di garantire una determinata qualità dell’aria.
I nostri associati potranno così valutare e classificare anche preventivamente la capacità dell’impianto di fornire una qualità dell’aria adeguata agli ambienti serviti. A seguito di un intervento qualificato di sanificazione, l’associato è consapevole e potrà garantire al massimo di ristabilire l’efficienza igienica dell’impianto pari al valore per il quale lo stesso impianto è stato progettato è stato realizzato.»
 
In che modo l’associazione si occuperà di questa tematica e perché, a suo avviso, è necessario che in Italia venga introdotto un attestato di efficienza igienica per gli impianti aeraulici?
 
«I nostri associati quotidianamente lavorano facendo ispezioni, manutenzioni e sanificazioni di impianti aeraulici. Per questa ragione grazie alle loro competenze impiantistiche sono in grado di evidenziare le caratteristiche di ogni singolo impianto e le problematiche impiantistiche dovute ad una impropria progettazione e installazione e inadeguata manutenzione.
Spesso ai nostri Soci vengono richieste qualità di risultati assolutamente non raggiungibili e dovuti proprio agli aspetti negativi appena citati. Tramite la raccolta di una serie di dati e la loro elaborazione in un software appositamente elaborato i nostri soci saranno in grado di restituire al cliente un documento elaborato che aiuti il cliente a comprendere l’importanza di un intervento di pulizia e sanificazione.
L’attestato definisce anche il livello massimo di performance igienica raggiungibile dall’impianto aeraulico dopo l’intervento di sanificazione dei nostri associati e può suggerire quali azioni migliorative attuare sull’impianto al fine di migliorare le performance degli impianti con l’obiettivo di migliorare sia la qualità’ dell’aria immessa e di conseguenza l’indoor air quality.»
 
In che modo è cambiato il settore dell’igiene nei sistemi aeraulici negli ultimi anni, tenendo conto delle differenti tecnologie a disposizione e dei livelli sempre maggiori di inquinanti presenti nell’area delle nostre città?
 
«Il settore è drasticamente cambiato per la presenza di Normative di riferimento come precedentemente detto. Inoltre  è  fondamentale l’ausilio di Associazioni come la nostra, che attraverso l’opera di divulgazione diretta e quella dei propri Soci aiutano ad incrementare la sensibilità dell’opinione pubblica verso i temi da noi promossi. Naturalmente anche gli strumenti per il  monitoraggio e la rimozione degli elementi inquinanti hanno una evoluzione coerente sia con le variazione di inquinanti che con le logiche di adeguamento tecnologico.»

Com’è possibile partecipare all’evento ANAM 2019 e, non meno importante, perché sarebbe importante entrare a far parte di AIISA?
 
«Per partecipare al nostro Convegno ANAM (AIISA NADCA ANNUAL MEETING) basta collegarsi al nostro sito www.aiisa.it  dove nella sezione ANAM sono disponibili il Programma ed il modulo di iscrizione.  Inoltre, effettuando l’iscrizione gratuita (a questa pagina), è possibile scaricare tutti i documenti che testimoniano i contenuti e gli obiettivi della vita associativa. AIISA è formata da Aziende che condividono la comune volontà di operare ai più alti livelli nel campo della pulizia e sanificazione dei sistemi aeraulici, proposizione sempre finalizzata alla salute degli occupanti degli ambienti confinati. I Soci sono presenti su tutto il territorio nazionale ed hanno individuato in questo filone di attività significative potenzialità di sviluppo aziendale ed anche benefici di salubrità per chiunque vive negli ambienti confinati serviti da impianti di condizionamento dell’aria.»
DOCUMENTAZIONE DISPONIBILE
Articolo: Attestato di efficienza igienica degli impianti aeraulici: la nuova sfida AIISA presentata all’11^ edizione di ANAM
Valutazione: 0 / 5 basato su 0 voti.