Focus incentivi

Sistemi di termoregolazione e contabilizzazione: ecco quando sono detraibili al 65%

Per i sistemi di termoregolazione e contabilizzazione il bonus utilizzabile vale il 65% solo in caso di sostituzione, anche parziale, dell’impianto

A poche settimane dalla pubblicazione della Guida dell’Agenzia delle Entrate alle agevolazioni fiscali per il risparmio energetico l’Associazione Nazionale per l’Isolamento Termico e acustico (ANIT) sottolinea con un aggiornamento quanto stabilito per o sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore individuali.
 
Nella nuova guida infatti, che va ad aggiornare la versione del 2017 e riassume caratteristiche e modalità procedurali per la richiesta dei cosiddetti Ecobonus 2018, si ricorda che è possibile usufruire delle detrazioni fiscali al 65% nel caso in cui gli strumenti per la termoregolazione o contabilizzazione del calore siano installati in concomitanza con: la sostituzione parziale o integrale dell’ impianto.
 
È inoltre importante ricordare che, perché l’intervento rientri tra quelli agevolabili, è necessario rispettare i requisiti tecnici di alta efficienza.
 
Nel caso in cui si opti unicamente per l’installazione su ciascun radiatore di dispositivi di termoregolazione e o di contabilizzazione, senza quindi operare sostituzioni all’impianto centrale, si potrà usufruire della detrazione al 50% prevista dal bonus ristrutturazione.
 
Scarica qui sotto la Guida dell’Agenzia delle Entrate per le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico contenente le precisazioni in merito alla detraibilità delle spese per i sistemi di termoregolazione e contabilizzazione.
Articolo: Sistemi di termoregolazione e contabilizzazione: ecco quando sono detraibili al 65%
Valutazione: 0 / 5 basato su 0 voti.