Focus incentivi

Ristrutturazioni edilizie: le novità dell’Agenzia delle Entrate sulle detrazioni

Dalle detrazioni per le ristrutturazioni all’acquisto di mobili ed elettrodomestici: ecco tutti gli aggiornamenti dell’Agenzia delle Entrate sulle ristrutturazioni edilizie e relative detrazioni

L’Agenzia delle Entrate ha rilasciato ieri, Mercoledì 14 Giugno, la versione aggiornata della guida per le agevolazioni fiscali in materia di ristrutturazioni edilizie.
 
La guida, in particolare, approfondisce diversi nuovi temi come la proroga della maggiore detrazione Irpef per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio; le nuove regole per la detrazione Irpef e Ires delle spese sostenute per l’adozione di misure antisismiche e per la cessione del credito; le agevolazioni sull’acquisto del box auto; i pagamenti con bonifici; la proroga delle detrazioni per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici.
 
Vediamo nel dettaglio alcuni di questi punti.
 
  • Detrazione Irpef per le ristrutturazioni
    Una parte degli oneri sostenuti per ristrutturare le abitazioni e le parti comuni degli edifici residenziali è detraibile dall’Irpef.
 Le detrazioni di cui è possibile usufruire sono le seguenti:
- 50% delle spese sostenute dal 26 Giugno 2012 al 31 dicembre 2017, con un limite massimo di 96mila euro per ogni unità immobiliare;
- 36% delle somme spese dal 1° Gennaio 2018, con limite massimo di 48mila euro per unità immobiliare.
 
La detrazione andrà suddivisa tra tutti i soggetti che hanno sostenuto la spesa e hanno diritto alla detrazione stessa, e per quanto riguarda gli interventi svolti nelle parti comuni dell’edificio il beneficio compete con riferimento all’anno di effettuazione del bonifico da parte dell’amministrazione del condominio.
 
La guida ricorda, inoltre, che ogni contribuente ha diritto a detrarre annualmente la quota spettante nei limiti dell’Irpef dovuta per l’anno in questione. Il rimborso di somme eccedenti l’imposta non è ammesso.
 
 
  • Detrazioni per l’adozione di misure antisismiche
    Queste detrazioni possono essere usufruite sia dai soggetti passivi Irpef, che dai soggetti passivi Ires.
 Fino al 31 Dicembre 2016: per le autorizzazioni attivate tra il 4 Agosto 2016 e il 31 Dicembre 2016 è riconosciuta una detrazione pari al 65% delle spese effettuate. Importo complessivo massimo 96mila euro per unità immobiliare, da ripartire in 10 quote annuali di pari importo.
 
Dal 1° Gennaio 2017: ricordiamo innanzitutto che le detrazioni sono state prorogate fino al 31 Dicembre 2021 dalla Legge di Bilancio 2017. Sono stati previsti, inoltre, importi più elevati quando alla realizzazione degli interventi consegue una riduzione del rischio sismico. Tra le spese detraibili troviamo anche quelle effettuate per la classificazione e la verifica sismica degli immobili.
 
 
  • Proroga detrazioni per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici
La Legge di Bilancio 2017 ha prorogato le detrazioni per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici fino al 31 Dicembre 2017, ma da quest’anno è possibile usufruire della detrazione solo se l’intervento di ristrutturazione dell’edificio è iniziato non prima del 1° Gennaio 2016.
 
Ecco, di seguito, un breve elenco degli interventi edilizi che consentono di richiedere le detrazioni:
- Manutenzione straordinaria, di restauro e risanamento conservativo, di ristrutturazione edilizia, effettuati sia sulle parti comuni di edificio residenziale sia sulle singole unità immobiliari residenziali;
- Manutenzione ordinaria, effettuati sulle parti comuni di edificio residenziale;
- Necessari alla ricostruzione o al ripristino dell’immobile danneggiato a seguito di eventi calamitosi, anche se non rientranti nelle categorie precedenti e a condizione che sia stato dichiarato lo stato di emergenza;
- Restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia, riguardanti interi fabbricati, eseguiti da imprese di costruzione o ristrutturazione immobiliare e da cooperative edilizie che entro 18 mesi dal termine dei lavori vendono o assegnano l’immobile.
 
 
Scarica la guida dell’Agenzia delle Entrate sulle detrazioni fiscali relative alle ristrutturazioni edilizie per ulteriori informazioni.
DOCUMENTAZIONE DISPONIBILE
Articolo: Ristrutturazioni edilizie: le novità dell’Agenzia delle Entrate sulle detrazioni
Valutazione: 0 / 5 basato su 0 voti.