Focus incentivi

Prestito Investimenti Conto Termico: la CDP semplifica l’efficientamento della PA

La cassa depositi e prestiti ha approvato un nuovo Prestito Investimenti Conto Termico che anticiperà agli enti pubblici i finanziamenti concessi dal GSE

La cassa depositi e presiti semplifica l’utilizzo degli incentivi alle Pubbliche Amministrazioni concessi dal GSE in virtù del Conto Termico con un nuovo Prestito Investimenti Conto Termico (PICT) che punta a favorire la realizzazione degli interventi di efficientamento energetico.
 
Il nuovo PICT è stato sviluppato in coerenza con l’approccio strategico allo sviluppo sostenibile descritto dal piano industriale CDP 2019-2021 ed ha lo scopo di velocizzare la rapidità con cui potranno essere effettuati gli investimenti incentivati dal Gestore dei Servizi Energetici, la società del MEF che incentiva l’utilizzo e la diffusione di fonti rinnovabili ed efficienza energetica per promuovere lo sviluppo sostenibile.
 
Questa formula di Prestito per gli Investimenti del Conto Termico è stata pensata per velocizzare la realizzazione di interventi che hanno ottenuto la concessione degli incentivi del GSE a valere sul Conto Termico, una forma incentivante che offre alla PA 200 milioni di euro annui per interventi di riqualificazione energetica da realizzare sugli edifici pubblici.
Grazie al PICT questi progetti otterranno una completa copertura finanziaria, cosa che permetterà di velocizzare la realizzazione degli interventi di efficienza energetica.
Il meccanismo è assolutamente vantaggioso per i soggetti della PA che possono usufruire subito delle somme e  rimborsare anticipatamente il prestito una volta incassato l’incentivo GSE, il tutto senza oneri aggiuntivi.
 
Questa nuova opzione di finanziamento da parte della cassa depositi e prestiti vuole essere una soluzione innovativa che agisca su due fronti differenti: aiutando gli Enti Locali nella realizzazione dei propri progetti e allo stesso tempo stimolando la realizzazione di progetti di transizione energetica da parte della P.A. Un iniziativa interessante che risulta perfettamente coerente con l’approccio strategico e operativo individuato dal Piano industriale della CDP, il quale è stato orientato fortemente ai principi di sviluppo sostenibile.
 
Il Prestito Investimenti Conto Termico in effetti rientra a pieno nel quadro dell’Agenda 2030 e, nel dettaglio, agli obiettivi di sviluppo n. 7 – Energia pulita e accessibile e n. 11 – Città e comunità sostenibili, che puntano al miglioramento dell’efficienza energetica e alla realizzazione di un’urbanizzazione più sostenibile.
 
Articolo: Prestito Investimenti Conto Termico: la CDP semplifica l’efficientamento della PA
Valutazione: 0 / 5 basato su 0 voti.