Focus incentivi

Conto Termico, nel mese di luglio richiesti incentivi per 17 milioni

Aggiornato al 1° agosto il Contatore GSE del Conto Termico: in totale le richieste di incentivo pervenute valgono 365 milioni

Lieve calo delle domande di incentivo secondo il meccanismo del Conto Termico  nel mese di luglio: dalla fine di giugno al 1° agosto al GSE sono pervenute richieste per 17 milioni.
 
Il Gestore dei Servizi Energetici con grande puntualità ha aggiornato il proprio contatore relativo alle richieste di incentivo per il Conto Termico, il meccanismo incentivante stabilito dai D.M. 28/12/2012 e 16/02/2016 che sostiene la realizzazione di interventi di efficienza energetica e di installazione presso enti pubblici e privati di impianti termici alimentati con fonti rinnovabili.
 
Secondo i dati del contatore al GSE dall’avvio del meccanismo del Conto Termico al 1 agosto sono giunte più di 124 mila richieste di incentivi per un ammontare di incentivi pari a 365 milioni, 69% dei quali richiesti da Privati mentre il restante 32% è stato richiesto dalla PA .Dall’ultima misurazione invece, cioè dalla fine di giugno, al GSE sono arrivate richieste di incentivi per 17 milioni.
 
La spesa annua per il 2018, ad oggi, incentiva interventi per soli 108 milioni di € rispetto al limite di spesa annua di 700 milioni di € stabilita dall’Art. 1 comma 4 del Decreto Ministeriale del 16/02/2016.
 
La Pubblica Amministrazione invece ha richiesto per il 2018 incentivi per un totale di 43 milioni, 26 dei quali richiesti secondo il meccanismo di prenotazione; anche la PA quindi è ben lontana da i limiti di spesa annui del Conto Termico stabiliti in 200 milioni totali e in 100 milioni di € prenotabili. 
 
Articolo: Conto Termico, nel mese di luglio richiesti incentivi per 17 milioni
Valutazione: 0 / 5 basato su 0 voti.