Focus Concorsi

Efficientamento energetico edifici pubblici: dalla Puglia un bando da 200milioni di euro

L’obiettivo del bando è quello di arrivare a realizzare edifici NZEB, con edifici pubblici, aziende sanitarie e ospedaliere minimo di classe C

La Regione Puglia ha pubblicato un bando da 200 milioni di euro per l’efficientamento energetico degli edifici pubblici, che comprende case popolari, scuole e ospedali.
 
Il bando permetterà la ristrutturazione di edifici già esistenti sia per quanto riguarda l’involucro esterno, che la parte impiantistica, che i sistemi di telecontrollo intelligente, di regolazione, di gestione, di monitoraggio e ottimizzazione dei consumi energetici; che l’installazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili per l’autoconsumo.
 
Tra gli interventi ammessi troviamo isolamenti murari, infissi e sistemi efficienti di riscaldamento, con massimo 5 milioni di euro per ogni intervento.
 
Ogni ente potrà presentare fino a tre progetti, per un’ipotesi di finanziamento complessiva di 15milioni.
 
Obiettivo principale del bando è quello di arrivare alla realizzazione di edifici a energia quasi zero di tipo passivo, sostenibili anche con l’installazione di building automation e domotica, per arrivare alla realizzazione di immobili minimo di classe C. La premialità sarà maggiore per la riduzione di emissioni, l’innovazione, il livello di progettazione e il cofinanziamento.
 
È la prima volta che hanno la possibilità di partecipare a bandi di questo tipo anche aziende sanitarie e ospedaliere, che spesso dal punto di vista del risparmio energetico sono molto carenti.
 
Questi interventi, infatti, hanno generalmente riguardato solo le scuole, per le quali è in arrivo un bando nazionale simile per un totale di 300milioni in tutta Italia.
 
Articolo: Efficientamento energetico edifici pubblici: dalla Puglia un bando da 200milioni di euro
Valutazione: 0 / 5 basato su 0 voti.