Focus Aziende

La pompa di calore Integra di Thermics Energie installata in un complesso residenziale del Friuli: bioedilizia e risparmio energetico

Pompa di calore Integra, riscaldamento a pavimento e split murale per il raffrescamento estivo e l’aria calda invernale: l’abbinamento perfetto per un complesso residenziale altamente green e tecnologico

Thermics Energie, azienda italiana nata nel 2005 e specializzata nel settore degli scambiatori di calore, nelle nuove opportunità del mercato solare e nell’innovativa tecnologia della ventilazione meccanica con recupero termodinamico, ha recentemente installato la pompa di calore Integra per il complesso residenziale di Cividale del Friuli.
 
Il lavoro è stato effettuato in collaborazione con Fare Casa Srl, azienda di Povoletto (UD) specializzata in bioedilizia, che utilizza materiali ecologici con un basso grado di dispersione termica per le sue costruzioni in legno. Per spiegare il progetto è stato intervistato l’Ing. Giovanni Maranzana, titolare di Fare Casa Srl.
 

Ing. Maranzana, quando avete conosciuto la società Thermics Energie e come è nata la vostra collaborazione?

«La nostra collaborazione con Thermics Energie è iniziata circa 2 anni fa. Le nostre sedi, infatti, sono entrambe a Povoletto, un comune della periferia di Udine. L’esigenza è nata dalla richiesta, ricevuta da parte di un cliente, di una macchina per esterno che fosse il più compatta possibile: la pompa di calore Integra di Thermics Energie ci è sembrata la soluzione migliore dato che rispondeva perfettamente a questa necessità. Offrendo un servizio chiavi in mano è stato inoltre indispensabile poter contare sul supporto tecnico fornito da parte dello staff di Thermics Energie che si è dimostrato da subito qualificato e competente nel soddisfare le nostre richieste con grande flessibilità. Il servizio tecnico e di assistenza, puntuale e di alto livello, ha fatto la differenza nel consolidare quella che oggi è una vera e propria partnership.»
 
 
Quali sono gli elementi principali di questo progetto?
 
«I lavori sono iniziati il 19 Dicembre 2016 e alla fine di Luglio 2017 il cliente è entrato ad abitare nella nuova casa. Quest’abitazione è stata realizzata con una struttura portante in legno a telaio che si caratterizza per una serie di pilastri e travi che formano uno scheletro al quale è assegnato l’intera funzione statica. La tipologia a telaio è molto versatile e permette di realizzare le costruzioni senza nessun limite di forma, assecondando le esigenze architettoniche del progettista. Essendo il lotto molto stretto, hanno l’architetto ha dovuto trovare la soluzione ottimale per i clienti e realizzare l’edificio come previsto dal progetto. La costruzione, con una superficie totale lorda abitabile di 134 mq è divisa su due piani e ha un portico auto/ingresso di 29 mq: in futuro è prevista la realizzazione di un nuovo portico sul soggiorno, di 20 mq, per il quale è già stata fatta la platea.» 
 

Può descrivere brevemente l’impianto realizzato a Cividale con i prodotti Thermics Energie ed i vantaggi ottenuti?
 
«L’impianto è stato progettato per le esigenze abitative residenziali di un nucleo familiare. Il riscaldamento è a pavimento, diviso in tre zone (giorno, notte e bagni) comandate da tre termostati; il funzionamento è affidato ad una pompa di calore Integra di Thermics Energie, della potenza di 9 kw, esterna all’abitazione. Compito della pompa è anche quello della produzione dell’acqua calda sanitaria che viene garantita con due accumuli, uno incorporato nella unità esterna e un secondo da 150 litri posizionato nel sottoscala.
 
Per la climatizzazione estiva è stato installato uno split murale, sempre collegato alla pompa di calore esterna, che immette nell’abitazione aria fresca deumidificata. Nel periodo invernale lo split, sfruttando la pompa di calore, è in grado di produrre aria calda per un rapido riscaldamento degli ambienti, cosa gradita in presenza di un impianto a pavimento.
 
La pompa di calore Integra inoltre ha numerosi punti di forza:
  • Mediante la tecnologia Twin Rotary Inverter è in grado di modulare la potenza sulla base delle reali necessità. Tale modulazione è riportata anche sul ventilatore e i circolatori per il raggiungimento della massima efficienza;
  • Il gas caldo proveniente dal compressore riscalderà sempre prima il bollitore ottenendo un miglioramento dell’efficienza e una costante produzione di ACS durante il suo funzionamento anche nel periodo estivo;
  • Il bollitore, l’accumulo e lo scambiatore sono realizzati in acciaio inox di prima qualità;
  • Il controllore, versatile e intuitivo, è programmato internamente;
  • Il controllo elettronico della temperatura di mandata impianto avviene mediante una curva climatica;
  • La possibilità di gestire un circolatore per ACS di trasferimento.»


Come possiamo sintetizzare i risultati positivi di questa collaborazione?
 
«I clienti sono stati contenti: siamo riusciti a coniugare sostenibilità e comfort con un notevole risparmio rispetto alle tradizionali pompe di calore, inoltre le macchine sono molto belle esteticamente. Anche noi siamo davvero soddisfatti, non solo Integra è un ottimo prodotto ma quello di Thermics è un approccio molto diretto, veloce e orientato alle esigenze di noi costruttori. A seguito degli ottimi risultati ottenuti, abbiamo siglato un accordo con Thermics Energie per l’installazione delle pompe di calore Integra in tutte le nostre costruzioni. Con Thermics stiamo inoltre portando avanti lo sviluppo di soluzioni di Ventilazione Meccanica Controllata (VMC), che consentono di gestire il ricambio dell’aria assicurando diversi vantaggi in termini di risparmio energetico e salubrità.»

Articolo: La pompa di calore Integra di Thermics Energie installata in un complesso residenziale del Friuli: bioedilizia e risparmio energetico
Valutazione: 2 / 5 basato su 1 voti.