Focus Aziende

HCB Chillbatic di HiRef, refrigeratori condensati ad aria con innovativo sistema di adiabatic cooling

Grazie alla tecnologia adiabatic cooling in combinazione ai compressori a vite pilotati da inverter, i refrigeratori condensati ad aria HiRef raggiungono le più alte efficienze sia ai carichi parziali che nominali

HCB ChillBatic rappresenta il nuovo standard di refrigeratori condensati ad aria progettati per processi energeticamente efficenti e al tempo stesso rispettosi dell’ambiente.
 
Il basso impatto ambientale viene ottenuto grazie all’utilizzo dei nuovi refrigeranti HFO a basso GWP (Global Warming Potential), mentre i più alti rapporti efficienza/ingombro vengono raggiunti grazie alla particolare configurazione a V delle batterie di scambio termico e alla loro dimensione, la maggiore tra i chiller presenti sul mercato.
 
La versione Free-Cooling, per la quale le superfici di scambio termico risultano raddoppiate rispetto alla media di mercato, raggiunge elevate prestazioni in modalità di funzionamento in Free-Cooling.
 
La tecnologia di raffreddamento adiabatico consente inoltre di raggiungere le più alte efficienze sia i carichi parziali che nominali, grazie a una riduzione della temperatura dell’aria in ingresso alle batterie.
 
All’elevata efficienza termodinamica (basso TEWI, Total Equivalent Warming Impact) si aggiunge anche una particolare attenzione alla manutenibilità e una facile accessibilità dei compressori contenuti nel particolare modulo estraibile HiRail® che ne riduce il rumore emesso.
 
 

Caratteristiche tecniche dei refrigeratori condensati ad aria HCB Chillbatic:

 
  • Compressori a vite a inverter. Ampia capacità di modulazione del carico ed elevata efficienza ai carichi parziali; 
  • Nuovo concetto di scambio termico. L’evaporatore a fascio tubiero a singolo passaggio consente di raggiungere eccellenti valori di efficienza termodinamica grazie alla completa controcorrente nello scambio termico; 
  • Modularità ed efficienza. La configurazione con batterie modulari a “V” molto profonde consente superfici di scambio elevate e quindi efficienza termica elevata in relazione al footprint dell’unità. La versione Free-Cooling dispone di scambiatori dimensionati in modo tale da ottenere una Total Free-Cooling Temperature (TFT) di 10 ° C*;  
  • Nuovo refrigerante R1234ze. La gamma di refrigeratori condensati ad aria HCB utilizza il nuovo refrigerante HFO a basso GWP (pari a 6) in un’ottica di Green Technology (disponibile anche in versione con refrigerante R134a); 
  • Silenziosità e accessibilità: HI-RAIL®. I cofani dei compressori riducono drasticamente il rumore trasmesso grazie all’utilizzo di adeguati materiali fonoassorbenti. Sono inoltre estraibili grazie alla presenza di guide di scorrimento: tutte le operazioni di manutenzione risultano quindi notevolmente facilitate. I compressori possono anche essere rimossi tramite un gancio dall’alto e l’utilizzo di una gru; 
  • Sistema di umidificazione adiabatico. Il sistema di umidificazione adiabatico installato sulle unità consiste in una serie di pannelli di umidificazione posti prima delle batterie di dissipazione e dotati di un sistema di ugelli in grado di bagnare i pacchi in modo uniforme. Questo sistema sfrutta il principio fisico secondo cui l’aria, attraversando i pannelli bagnati e venendo quindi a contatto con l’acqua in essi contenuta, assorbe una certa quantità di vapore acqueo, processo che comporta un abbassamento di temperatura dell’aria stessa. Per questo motivo l’aria in uscita dal pacco risulta raffreddata e può attraversare le batterie di dissipazione ad una temperatura inferiore, comportando un aumento dell’efficienza del ciclo termodinamico e di potenza frigorifera. Prendendo come riferimento delle condizioni climatiche medie risulta che il risparmio di energia su base annua supera il 35% rispetto a un chiller tradizionale di pari ingombro (Data Center situato a Bruxelles con acqua refrigerata 20/25°C);
     
  • Refrigerante R1234ze. Disponibile anche con refrigerante R134a; 
  • Disponibile anche in esecuzione Standard e Compact; 
  • Modulazione della capacità: con valvola a cassetto, con inverter su entrambi i compressori o su un solo compressore; 
  • Ventilatori EC; 
  • Valvola di espansione a controllo elettronico; 
  • Supervisione HI-NODE®;
  • Monitoraggio e limitazione della massima potenza assorbita. 
 

*Condizioni Data Center con acqua refrigerata 19/25°C


Caso di applicazione: i refrigeratori condensati ad aria HCB Chillbatic installati in un grosso Data Center di Padova

 
refrigeratori condensati ad aria HCB ChillBatic di HiRef sono stati installati sulla torre di un noto operatore di telefonia mobile a Padova Est, per il condizionamento delle sale server.
 
1,4 MW, classe A+, compressori a vite inverter, adiabatic cooling, evaporatori allagati, gestione elettronica del livello di olio brevettata: ecco tutte le caratteristiche del prodotto installato, che garantisce un ridotto impatto ambientale per la massima efficienza sia ai carichi parziali che nominali grazie alla tecnologia di raffrescamento adiabatico.
 
 
Per maggiori informazioni sui refrigeratori condensati ad aria HCB scarica gratuitamente la brochure allegata.
DOCUMENTAZIONE DISPONIBILE

Categoria: Doc. Tecnica
Lingue: IT

Articolo: HCB Chillbatic di HiRef, refrigeratori condensati ad aria con innovativo sistema di adiabatic cooling
Valutazione: 0 / 5 basato su 0 voti.