Focus Associazioni

Settore delle pompe italiano cresciuto del 4,4% nel 2017, crescerà di altri 2 punti nel 2018

I dati ANIMA sul settore delle pompe in Italia raccontano una crescita positiva della produzione (+4,4%), degli investimenti (+21,2%) e delle esportazioni (+3,4%)

ANIMA conferma una crescita consistente della produzione per il settore delle pompe italiano nel 2017 e prevede un incremento del 2,3% anche per il 2018.
 
Dalla Federazione delle Associazioni Nazionali dell'Industria Meccanica varia e affine (ANIMA) arriva la positiva notizia di una crescita del 4,4% del valore della produzione del settore delle pompe nel 2017 e di una previsione positiva anche per il prossimo anno, durante il quale la produzione dovrebbe crescere del 2,3%.
 
La voce relativa agli investimenti per questo settore nel 2017 ha fatto registrare aumenti davvero eccezionali: si parla di una crescita del +21,2%; un trend che dovrebbe continuare anche nel 2018, seppur con risultati meno eclatanti, e far registrare una crescita del +6,3%.
 
Un altro significativo dato sulla positiva evoluzione del settore è quello relativo alle esportazioni: sono infatti aumentate del +3,4% nel 2017, e si prevede cresceranno di un altro 2,7% nel 2018. Il settore italiano della produzione delle pompe è estremamente orientato ai mercati esteri ed i dati ANIMA confermano come l’export assorba quasi i tre quarti della produzione; i maggiori mercati nei quali vengono esportati i prodotti italiani sono quelli europei: in particolare Germania, Francia e Spagna; tuttavia buoni livelli di export sono indirizzati anche verso gli USA, la Russia e le più grandi nazioni del Medio Oriente.
 
Una crescita così positiva può essere attribuita, tra le altre cose, ai benefici  dovuti al Piano Impresa 4.0 di cui il settore ha potuto beneficiare. Carlo Banfi, presidente di Assopompe, ha commentato così i positivi dati ANIMA: «Il nostro comparto gode di buona salute a livello di produzione ed esportazione. Nel 2017 abbiamo incrementato gli ottimi risultati del 2016. Secondo le previsioni 2018, la corsa non rallenterà. La nostra tecnologia è votata all’export. Basti pensare che esportiamo oltre il 70% di quel che produciamo.»
 
Ha inoltre espresso un pensiero sul futuro del settore in questo periodo di instabilità politica: «Mi auguro che l’attuale instabilità politica non alteri il buon corso della manifattura italiana, che ha appena accennato a rialzare la testa dopo anni di profondo buio. Auspico un sostegno da parte della politica italiana alle imprese che hanno bisogno di certezze per poter continuare a investire e strutturare piani industriali almeno quinquennali». Una richiesta di attenzione ai settori della manifattura italiana e in particolare al settore delle pompe, che Banfi rappresenta, rivolta direttamente a quelli che diventeranno i prossimi rappresentanti politici.
 
Articolo: Settore delle pompe italiano cresciuto del 4,4% nel 2017, crescerà di altri 2 punti nel 2018
Valutazione: 0 / 5 basato su 0 voti.