Focus Associazioni

La pulizia degli impianti aeraulici. Valutazione di idoneità ed interventi.

29/02/2012 - Anche nel 2012 si è rinnovato l’appuntamento con ANAM (AIISA NADCA Annual Meeting), dal titolo “Valutazione di idoneità igienico sanitaria degli impianti aeraulici”.

Dal 14 al 17 febbraio l’NH Marina Hotel di Genova ha ospitato la quarta edizione del Convegno che AIISA (Associazione Italiana Igienisti dei Sistemi Aeraulici) organizza per incontrare i suoi Soci e tutti coloro che sono a vario titolo interessati all’ispezione, la manutenzione e la bonifica di impianti aeaulici.

Anche quest’anno AIISA ha promosso la partnership con altre Associazioni a dando loro la possibilità di distribuire e presentare materiale divulgativo. Per Alessandro Temperini, segretario generale di AS.A.P.I.A. (Associazione Nazionale Aziende Produttrici di Condotte e Componenti per Impianti Aeraulici), infatti “è ormai universalmente riconosciuto che il livello di pulizia di un sistema aeraulico è strettamente dipendente dalle fasi iniziali di costruzione“. Per questo è importante, quindi, la sinergia tra chi si occupa della produzione, dell’installazione e della manutenzione degli impianti stessi.

“Durante le ispezioni tecniche spesso ci si trova di fronte a sistemi aeraulici non adeguatamente progettati, che presentano anomalie strutturali; essi, oltre a non garantire condizioni igienico-ambientali idonee per la salubrità dell’aria negli ambienti confinati, possono essere fonte di contaminazione dell’aria indoor”, così Fabio Pasini, vicepresidente di AIISA, che sottolinea l’importanza di questi interventi al fine di “contenere al massimo le contaminazioni esterne e da mantenere i valori per l’idoneità igienico-sanitaria dei sistemi aeraulici”.

La crescente attenzione nei confronti del problema delle malattie nosocomiali potenzialmente derivanti dalla cattiva gestione degli impianti di aria condizionata centralizzati, ha caratterizzato la scelta dei temi affrontati durante il convegno.

La scelta di Genova come sede dell’evento deriva dall’attenzione decennale della Regione Liguria a questi problemi: la Regione Liguria è stata la prima ad affrontare e regolare dal punto di vista legislativo l’approccio corretto alla gestione degli impianti aeraulici avendo come obiettivo la salvaguardia della salute negli ambienti confinati serviti da impianti di condizionamento. La Regione sta inoltre aggiornando gli  indirizzi operativi attraverso nuove linee guida che saranno verosimilmente approvate entro la prima metà del 2012.

Articolo: La pulizia degli impianti aeraulici. Valutazione di idoneità ed interventi.
Valutazione: 0 / 5 basato su 0 voti.