Dossier tecnico

Etichettatura energetica ed Ecodesign: i preparatori di acqua calda al servizio delle Direttive Europee

In Europa dal 26 Settembre 2015 è stato introdotto un nuovo modo per valutare le prestazioni di prodotti e sistemi di climatizzazione. Questo cambiamento è dovuto all’applicazione delle direttive europee “Ecodesign” ed etichettatura energetica dei prodotti per riscaldamento, raffrescamento e produzione di acqua calda sanitaria.

Elbi, in adeguamento alla normativa europea, ha riprogettato i propri bollitori/preparatori di acqua calda fino a 2.000 litri in modo ecocompatibile e rispondente alle richieste legislative.

 

ELBI

Il percorso è iniziato già dal 2007. L’Unione Europea, applicando le indicazioni del protocollo di Kioto, ha varato delle misure per la protezione del clima e dell’ambiente: Direttiva Energy Related Products (ErP) e Direttiva Energy Labelling (ELD). L’obiettivo finale è il miglioramento delle prestazioni generali degli impianti di climatizzazione in Italia e nelle nazioni dell’Unione Europea.

L’etichetta energetica inoltre permette al consumatore finale di acquisire una maggior “consapevolezza energetica” e di indirizzarlo nella scelta e nell’acquisto di apparecchi con maggior efficienza energetica. Rimane comunque un ruolo di fondamentale importanza quello dell’installatore e del termotecnico, la cui professionalità ed esperienza sono insostituibili per portare il cliente alla scelta della miglior soluzione impiantistica per il proprio caso.

1^ TAPPA: 26 Settembre 2015

Dal 26 Settembre 2015, con l’entrata in vigore dei Regolamenti UE n. 811/2013 - n. 812/2013 - n. 813/2013 - n. 814/2013, sono introdotte delle nuove regole per gli apparecchi per il riscaldamento e raffrescamento degli ambienti e per la produzione di acqua calda sanitaria:
- ErP (Energy related Product)
Ecodesign, Progettazione Ecocompatibile
Direttiva che definisce i requisiti che i prodotti devono rispettare per poter essere venduti sul mercato: RENDIMENTO per il riscaldamento e per la produzione di A.C.S. - EMISSIONI NOx (NOx è una sigla generica che identifica collettivamente tutti gli ossidi di azoto e le loro miscele) - RUMOROSITÀ delle unità esterne delle pompe di calore.
- ELD (Energy Labelling Directive)
Labelling, Etichettatura Energetica
Direttiva che richiede di etichettare gli apparecchi per il riscaldamento ambiente e per produzione A.C.S. fino ai 70 kW e i bollitori fino a 500 litri, con una etichetta che riporta l’indicazione della loro classe di efficienza energetica.

2^ TAPPA: 26 Settembre 2017

Dal 26 Settembre 2017 scatta l’applicazione del secondo livello dei requisiti di efficienza.
I nuovi e più severi requisiti prestazionali minimi portano a un taglio delle classi di minor efficienza, questa evoluzione della norma coinvolge anche gli scaldacqua fino ai 2.000 litri.
In particolare, a partire dal 26 Settembre 2017:

  1. Non potranno più essere venduti in Italia e nei Paesi Europei preparatori di acqua calda fino a 2000 litri non conformi alla Direttiva ErP;
  2. Gli isolamenti dei preparatori di acqua calda fino a 2000 litri saranno modificati nei materiali e/o negli spessori per rispondere ai requisiti previsti dalla ErP;
  3. Non potranno più essere venduti preparatori di acqua calda fino a 2000 litri senza coibentazione poiché in questo caso non sarebbero in classe C, ovvero conformi alla Direttiva ErP;

La risposta di Elbi: bollitori d’acqua calda fino a 2000 litri rispondenti ai requisiti di ecocompatibilità

ELBI

In adeguamento alla normativa entrata in vigore, Elbi presenta i suoi bollitori/preparatori d’acqua calda fino ai 2000 litri riprogettati secondo i requisiti di ecocompatibilità e rientranti nella classificazione energetica consentita (che va da A a C).

Per assolvere gli obblighi di legge sono stati ripensati e progettati nuovi tipi di coibentazione e relativi spessori, questo ha portato a una variazione dimensionale per quanto riguarda diametro e altezza, mentre rimangono inalterati gli altri aspetti del prodotto.

La tipologia di coibentazione dei bollitori è scelta e applicata in base all’utilizzo cui sono destinati i bollitori stessi. I materiali utilizzati per la coibentazione sono caratterizzati da una bassa conducibilità termica e una totale sicurezza d’uso.

ELBI