Dossier tecnico

Come conservare panificati surgelati grazie a un impianto di refrigerazione industriale

In questo articolo affrontiamo un’applicazione specifica nel settore della refrigerazione per quanto riguarda la produzione di panificati surgelati, che consiste nella surgelazione di circa 4.000 kg di pane l’ora (cicli produttivi di 18 ore), utilizzando soluzioni a basso impatto ambientale con refrigerante ecologico R744 - CO2.

DOVE:

L’impianto è stato realizzato a Granada, in Spagna, nel 2015.

PERCHE':

La refrigerazione resta uno degli elementi fondamentali per garantire la “catena del freddo” e per produrre alimenti precotti e cotti da surgelare. L’abbattimento della temperatura, in questo caso specifico, deve avvenire a una temperatura di -35°C, e la successiva temperatura di conservazione logistica a -25°C.

IL PROGETTO:

Bicold Engineering srl ha provveduto al calcolo della rese delle celle frigorifere a una temperatura di -25°, dei tunnel di surgelazione a -35°C, e dei locali produttivi da climatizzare con temperatura da +15°C a +24°C.

Il calcolo ha determinato le rese frigorifere totali per le celle e i tunnel di surgelazione a circa 400 kW, e per i locali produttivi da climatizzare circa 120 kW, con una temperatura esterna di calcolo a +40°C su cui individuare la soluzione tecnica idonea per la realizzazione dell’impianto.

LA SOLUZIONE:

L’impianto di refrigerazione è costituito da:

- Una centrale frigorifera con 6 compressori Bitzer da Hp 50 con refrigerante R407F;
- 2 centrali frigorifere in bassa temperatura R744-CO2 con 3+2 compressori Bitzer da Hp 30 ed evaporatori ad espansione diretta R744-CO2, completi di quadri con comando remoto.

L’impianto frigorifero di climatizzazione è costituito da 1 evaporatore a fascio tubiero alimentato dalla centrale frigorifera R407F (acqua glicolata) e un refrigeratore di liquido ad aria con 2 compressori scroll con refrigerante R410A completo di pompe di circolazione e evaporatori ad acqua glicolata completi di quadri con comando remoto.

L’impianto comprende, inoltre:

- Torre evaporativa per la condensazione totale della centrale con refrigerante R407F completa di gruppo pompe di circolazione;

- Sistema di emergenza o stand-by R744-CO2 (moto condensanti con inverter collegate a gruppo elettrogeno autonomo);

- Telesorveglianza elettronica con sistema Carel modbus.

CHI:

Gli attori di queste applicazioni sono aziende che si occupano di:

- Installazione nel settore della refrigerazione e condizionamento;

- Engineering nel settore della refrigerazione e condizionamento;

- Contractors;

- Grandi industrie.